Porto, D'Agostino ribadisce: "Se blocco ad oltranza, io mi dimetto"

Porto, D'Agostino ribadisce: "Se blocco ad oltranza, io mi dimetto"

Continua la delusione di Zeno D'Agostino in merito alle dinamiche che stanno coinvolgendo il Porto di Trieste. Il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale ha così ribadito le sue intenzioni a presentare le dimissioni qualora il blocco annunciato per domani, venerdì 15 ottobre, si prolungasse anche nei prossimi giorni. "Una simile azione - ha spiegato D'Agostino - significherebbe che tutto quello che abbiamo costruito è stato distrutto. I veri portuali, se vogliono bene al porto di Trieste, questa cosa non la fanno perché non possiamo permettercelo: il nostro porto - ha poi concluso - sta crescendo da anni e ci sono numeri incredibili soprattutto dal punto di vista delle occupazioni".

LEGGI ANCHE

Fermo del porto dal 15 ottobre: per Commissione di Garanzia è illecito

-------

Zeno D'Agostino: "se il blocco del porto va ad oltranza, userò la testa e me ne andrò" (VIDEO)

-------

Porto, D'Agostino ribadisce: "Se blocco ad oltranza, io mi dimetto"

-------

CLPT: "Divieto di sciopero, da Governo messaggio che siamo in Dittatura. Non ci fermerete"

-------

"Portuali hanno il diritto di manifestare per difendere il primo articolo della nostra Costituzione"

-------

Blocco del Porto, Prefetto: “Domani ci saranno numeri importanti, più dei giorni scorsi”