Giorno del Ricordo, Sap: «Orribili persecuzioni a causa dell'occupazione di partigiani comunisti jugoslavi»

Giorno del Ricordo, Sap: «Orribili persecuzioni a causa dell'occupazione di partigiani comunisti jugoslavi»

«Il SAP, anche quest’anno, vuole ricordare l’incolpevole sacrificio di migliaia e migliaia di uomini, donne, bambini italiani».

Lo rileva in una nota il SAP.

«Non dimenticare - riferisce la nota -  è quanto mai necessario, perché le recenti iniziative intraprese in alcune parti d’Italia da “associazioni negazioniste” di una pagina così tragica  e buia della nostra storia, offendono la memoria di queste vittime innocenti, tra queste anche Poliziotti, Carabinieri e Finanzieri, che pagarono con la vita, il solo fatto di rappresentare i valori dell’Italia indossando una divisa a servizio degli italiani» .

«Orribili persecuzioni - ancora -  torture e "infoibamenti" furono messi in atto in quei giorni di occupazione per opera dei partigiani comunisti jugoslavi agli ordini del maresciallo Tito anche nei confronti di chi aveva il compito di garantire la sicurezza dei cittadini» .

«Nel Famedio della Questura di Trieste - continua - sono riportati moltissimi nomi di colleghi scomparsi in quei tragici giorni, che rappresentano anche simbolicamente tutti coloro dei quali non esiste alcuna traccia, documentale» .

«Bisogna andare oltre a questo tipo di tragedie - conclude la nota - , ma bisogna farlo ricordandole in modo che non accadano più, non negandole ed il SAP non dimentica!»