(SEGNALAZIONE) Più servizi ai cittadini, marea di soldi che aspetta d'esser presa senza sforzo: ecco dove

(SEGNALAZIONE) Più servizi ai cittadini, marea di soldi che aspetta d'esser presa senza sforzo: ecco dove

Apparentemente tutti i partiti al governo di volta in volta sono in affanno per reperire soldi necessari per sanare il Bilancio dello Stato, per fare sconti IRPEF, aumentare i salari, le pensioni, aiutare le famiglie in bisogno, la sanità, le opere pubbliche e via discorrendo, ma in buona sostanza dimostrano poca voglia di trovarli. Ed invece sono lì, basta prenderli e sono tanti ma forse temono di far cosa sgradita ad alcuni intoccabili?

Vediamo 3 punti che col tempo parlando con amici, sindacalisti, ecc. mi si son fatti chiari e precisi. C’è una marea di soldi che aspettano esser presi senza sforzo e mi si dice anche che esiste una forte corrente trasversale in Parlamento che però non sfonda perchè alcune lobby malavitose lì presenti bloccano ogni iniziativa.

1. ma siamo tanto fessi da vendere il petrolio della Basilicata con una royalty di solo  7%?? In tutto il mondo le royalties pagate dalle società estrattive variano dal 45 al 55% del costo del petrolio estratto. Da noi che siamo benefattori dell’ umanità, ma senza soldi, regaliamo il nostro petrolio al misero 7% e poi lo comperiamo dalle stesse società petrolifere – ENI, ESSO, SHELL, al costo comprensivo del 45/55% di royalties come fosse di provenienza medio orientale!  Ma allora siamo proprio tanto fessi o incapaci o peggio?

2. i giochi rovina famiglie incassano annualmente 107 miliardi di Euro e lo Stato italiano si prende il lusso di tassare questo introito, che finisce alle associazioni di stampo mafioso che gestiscono queste macchinette  ( slot machines, ecc. ) con un altro misero 7% laddove in Europa la tassazione varia tra il 30 ed il 40% mentre negli USA arriva al 70%. Qui si farebbe finalmente la vera lotta all’ evasione fiscale, perchè come è noto i proventi di tali giochi finiscono in paradisi fiscali a formare quegli altri 100 miliardi di Euro di evasione fiscale che non vedremo mai rientrare nelle casse statali. Questo governo ha delicatamente, in punta di piedi, direi di soppiatto per paura di venir scoperto,  fatto cassa per soli 450 milioni imposti sui video poker! Ed il resto continua a rimanere nelle tasche dei malavitosi che gestiscono questo mercato. Ci potremmo fare almeno 30 miliardi per finanziare pensioni, ridurre tasse in modo significativo, fare investimenti produttivi e quant’ altro si va pontificando da decenni senza mai muovere paglia.

3. applicare una tassa quasi invisibile dello 0,5 centesimi di Euro su ogni movimento di Borsa. Questo è un progetto dei sindacati dei bancari datato 2005, presentato al governo di allora ma rimasto lettera morta. Il che vorrebbe dire incassare a colpo sicuro dai 30 ai 50 miliardi ogni anno. Un vero banzai per il nostro bilancio: più PIL che volerebbe, meno debito pubblico, e più investimenti per la politica delle famiglie, ecc.

Ma invece cosa stanno facendo i nostri eletti di qualsiasi partito essi siano? Chiacchierano e si sbruffano col senno di poi se l’ acqua è calda o solo tiepida e apparentemente la coperta è sempre troppo corta.

Sergio Lorenzutti