FareAmbiente Fvg in visita al "Museo per la Speleologia" di campo Marzio

FareAmbiente Fvg in visita al "Museo per la Speleologia" di campo Marzio
Il "Museo per la Speleologia - Speleovivarium" di Trieste, ubicato in una galleria costruita durante la seconda guerra mondiale come rifugio antiaereo, va sicuramente valorizzato e sostenuto per la valenza storico-turistica e formativa - così si esprime Giorgio Cecco coordinatore regionale di FareAmbiente in visita al sito con una delegazione del movimento ecologista. Nel museo si possono osservare esemplari vivi di flora e fauna provenienti dal Carso triestino e goriziano, reperti paleontologici, minerali, fossili e attrezzature anche d'epoca, quindi di grande interesse per grandi e piccoli - sottolinea Cecco - un plauso va certo ai volontari che sono impegnati per tenerlo attivo, nonostante le difficoltà, ora accentuate dall'emergenza covid-19, ma servono sicuramente altre risorse per valorizzarlo e mantenerlo al meglio, per questo abbiamo dato ampia disponibilità per una collaborazione tra associazioni anche nell'ottica della tutela ambientale e dell'ecosistema, per quanto possibile ci faremo parte attiva pure nel chiedere alle istituzioni pubbliche la giusta attenzione verso la specifica situazione.