Pineta di Barcola, si esercitano in acrobazie circensi: rischiano 300 euro di sanzione

Pineta di Barcola, si esercitano in acrobazie circensi: rischiano 300 euro di sanzione

Disavventura oggi pomeriggio, venerdì 12 luglio 2019, per un gruppo di giovani triestine (età media sulla trentina). Come ogni anno, le ragazze si danno appuntamento nella pineta di Barcola nel periodo estivo per esercitarsi nella nota attrazione circense dei tessuti aerei. In tale attrazione, alcuni teli vengono appesi tramite una corda a degli alberi e su questa struttura le ragazze creano movimenti particolari scorrendo sui teli. Sino ad oggi nessun tipo di problema, con il pubblico che anzi dimostrava un certo interesse per gli spettacoli proposti dalle ragazze, che preferiscono d'estate allenarsi all'aria aperta nella pineta di Barcola piuttosto che nelle palestre. Oggi l'amara sorpresa, con l'arrivo improvviso di una coppia di funzionari della Polizia Locale, chiamati da alcuni abitanti della zona infastiditi dalla presenza delle ragazze e l'aut aut,«o smontate tutto o sono 300 euro di sanzione amministrativa in quanto è vietato tale utilizzo degli alberi (appendersi sugli arbusti ndr.)». Tra le triestine un misto di stupore, dispiacere e sconcerto per quanto accaduto: «Da anni veniamo qui ad allenarci e non è successo mai niente, non roviniamo gli alberi in quanto l'installazione è fatta in modo da far rimanere tutto uguale, senza danni, e lo abbiamo dimostrato in questi anni. Siamo davvero dispiaciute per questo risvolto». Infine la proposta all'amministrazione comunale:  «Per risolvere la questione e far felici tutti, l'idea potrebbe essere quella di installare due pali innocenti per permetterci di continuare la nostra attività estiva utilizzando questi per appendere i nostri teli, senza utilizzare gli alberi e "disturbare" il vicinato».