Investimento in piazza Goldoni, Trieste Trasporti: «Scossi, ci stringiamo alla famiglia della vittima»

Investimento in piazza Goldoni, Trieste Trasporti: «Scossi, ci stringiamo alla famiglia della vittima»

Alle 9:23 di questa mattina un autobus della linea 9 ha investito una passante in corrispondenza dell’attraversamento semaforico di via Mazzini all’imbocco di piazza Goldoni. Il mezzo, proveniente da piazzale Gioberti, stava accingendosi a svoltare in via Mazzini in direzione rive. Investimento in piazza Goldoni, morta la donna investita

La donna - ha constato la Polizia locale - ha attraversato con il rosso e, dopo aver colpito il mezzo, è caduta all’indietro sbattendo violentemente la nuca e rimanendo gravemente ferita. La signora è deceduta in ospedale poche ore più tardi. Le immagini della telecamera frontale dell’autobus, che aiuteranno a chiarire la dinamica dell’incidente, sono state acquisite dalla Polizia locale. «Siamo profondamente scossi dall’evento, è difficile in circostanze così trovare le parole giuste per esprimere ciò che si prova» ha dichiarato il presidente di Trieste Trasporti Pier Giorgio Luccarini. «In queste ore di cordoglio e irreparabile dolore ci stringiamo alla famiglia e in particolare ai figli della signora, e ci mettiamo con grande rispetto a loro completa disposizione. Mi sia permesso - ha aggiunto il presidente - spendere una parola di vicinanza anche per il conducente del nostro mezzo, perché episodi di questa gravità possono segnare, umanamente prima che professionalmente, in modo indelebile». Aggredisce il controllore della 37 e fugge: è caccia all’uomo Sempre questa mattina, alle 8:25 in strada di Fiume, due verificatori di Trieste Trasporti sono stati vittime di un’aggressione. Un passeggero della linea 37 in direzione di Cattinara ha convalidato il biglietto dopo la salita a bordo dei controllori ed è stato pertanto invitato a esibire un documento. Il trasgressore, dopo aver rifiutato di identificarsi, è sceso dall’autobus spintonando e facendo cadere uno dei due verificatori. Raggiunto dagli addetti di Trieste Trasporti, che nel frattempo avevano provveduto ad avvisare il 112, l’uomo è di nuovo scappato facendo cadere a terra anche il secondo verificatore, rimasto più seriamente ferito. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri. Entrambi i verificatori sono stati ricoverati all’ospedale di Cattinara con contusioni in diverse parti del corpo e piccole ferite. Trieste Trasporti, nell’esprimere vicinanza e solidarietà ai due addetti, e augurando loro una pronta guarigione, fa sapere che nei confronti del trasgressore, già identificato dai Carabinieri, sarà sporta denuncia: l’azienda, inoltre, a tutela propria e dei propri dipendenti, si riserva di agire anche in sede civile qualora se ne ravvisassero i presupposti.