“Gli sport di squadra a Trieste”, convegno dall’11 al 13 ottobre in sala Luttazzi del Magazzino 26 in Portovecchio

 “Gli sport di squadra a Trieste”, convegno dall’11 al 13 ottobre in sala Luttazzi del Magazzino 26 in Portovecchio
E’ stato presentato oggi (giovedì 29 settembre) dall’Assessore comunale alle Politiche della Cultura e del Turismo, Giorgio Rossi alla presenza dell’ideatore dell’evento, Dario Roccavini, introdotti dal moderatore del Convegno, il giornalista Guido Roberti, nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso il Civico Museo d'Arte Orientale il Convegno "Gli sport di squadra a Trieste", in programma dall’11 al 13 ottobre nella Sala Luttazzi del Magazzino 26 in Portovecchio all’interno delle iniziative in ambito culturale, storico e sportivo organizzate dall’Assessorato alle Politiche della Cultura e del Turismo del Comune di Trieste. 
“Il Comune di Trieste partecipa e sostiene questa lodevole iniziativa, ideata e promossa dal lavoro enciclopedico di Dario Roccavini - ha spiegato l’assessore allo Sport, Giorgio Rossi – nella consapevolezza dell’importante attività svolta dalle diverse società sportive triestine anche durante il post pandemia”. “Ricordando quello che è stato il passato e la storia dello sport a Trieste, con 56 scudetti, vinti da squadre maschili e femminili in quasi un secolo, riscopriamo così straordinari e bei esempi, che diventano punto di riferimento per l’oggi”. Questa tre giorni su “Gli Sport di Squadra a Trieste” - ha concluso Rossi - diventa un’occasione per tirare le somme e fare il punto, per lasciare una traccia importante e significativa sull’epopea straordinaria dello sport giuliano”. 
La manifestazione punta ad unire sport e cinema, si svolgerà nell’arco di tre giornate - 11, 12 e 13 ottobre - con inizio alle ore 17.00 nella Sala Luttazzi del Magazzino 26 in Portovecchio, ognuna delle quali sarà dedicata a una specifica disciplina o sport di squadra: l’11 ottobre a “Trieste in A negli sport di squadra”, il 12 ottobre a ”IL BASKET A TRIESTE” e il 13 ottobre infine a “IL CALCIO A TRIESTE”.
“Non si parlerà quindi solo di calcio – ha rimarcato Roberti -, ma di tutte le discipline sportive che, dagli Anni Venti a oggi, hanno portato lustro alla città grazie ai risultati sportivi ottenuti dalle proprie squadre e dai loro atleti”. “Abbiamo invitato al convegno – ha aggiunto Roccavini - una sessantina di società sportive triestine di baseball/softball, basket, calcio, flag football, football americano, hockey in line, hockey su prato, pallamano, pallanuoto, pallavolo, rugby, tennis a squadre e tennis tavolo a squadre”. 
All’interno della tre giorni sono previsti gli interventi di numerosi ospiti tra cui illustri personaggi che hanno scritto la storia degli sport di squadra cittadini, in particolare nell’hockey su pista e su prato, nella pallavolo, nella pallamano, nel tennis tavolo, nel basket e nel calcio. 
Il Convegno si propone di ripercorrere la storia di 15 sport, considerati erroneamente minori, ricordando le imprese sportive delle compagini triestine dal 1920 a oggi, che hanno portato alla Città 67 scudetti tra maschile e femminile in 11 discipline diverse (con la pallavolo femminile che ne ha fruttato 6 e la Società Ginnastica Triestina, che nel basket ha conquistato 10 scudetti, 5 maschili e altrettanti femminili). Ma anche sport legati alla contingenza storica, come ad esempio il baseball o il football americano, introdotti al tempo della presenza alleata, o altri meno conosciuti come il rugby, che ha visto la squadra militare nella massima divisione tra gli Anni ‘30 e ‘50.
L’evento, illustrato nel dettaglio da Roccavini, prevede la proiezione di un’inedita trilogia di docufilm e una dimostrazione pratica sul funzionamento della Cineteca storica multimediale inerente la Triestina Calcio, realizzati da Dario Roccavini. 
I docufilm sono il frutto di un lavoro documentaristico di ricerca, volto ad illustrare le vicende storiche degli sport di squadra a Trieste nelle loro espressioni di vertice nei rispettivi campionati di massima Divisione, dagli Anni Venti del Novecento fino ai giorni nostri. 
Sono stati realizzati per scopi illustrativi, didattici e di ricerca storica senza alcuna finalità di lucro, essendo esclusa qualsiasi loro utilizzazione o diffusione di natura commerciale.
Quanto al docufilm “Triestina Story”, si tratta di un video assolutamente inedito. “Rispetto a quello proiettato in occasione del Centenario dell’Unione - ha proseguito Roccavini – presenta l’aggiunta di filmati tratti da videocassette successivamente fornite dai privati, opportunamente restaurati e digitalizzati in HD,” 
Roccavini ha sottolineato quindi la grande novità rappresentata dal progetto della Cineteca multimediale, uno strumento informativo che permette di effettuare ricerche specifiche e visualizzare contenuti video suddivisi per campionato e singole partite. 
“La Cineteca multimediale - ha spiegato Roccavini - rappresenta un’antologia per immagini costituita da 1500 filmati riguardanti le partire della Triestina, sia di campionato che di Coppa Italia, gli stadi triestini, le promozioni, i derby con l’Udinese disputati in serie A, B e C, gli anniversari e i fallimenti societari. Un lavoro assolutamente monumentale: ci vorrebbe una settimana – ha concluso - per visionare tutto il materiale inserito”.
L’ingresso del pubblico, a cui verrà riservata la metà della sala, è libero fino a esaurimento posti.
In allegato, la locandina e il programma del Convegno. 
 
                 PROGRAMMA
MARTEDI’ 11 OTTOBRE 2022 ore 17.00
TRIESTE IN “A” NEGLI SPORT DI SQUADRA
 
baseball, flag football, football americano, hockey in line, hockey su pista, hockey su prato, pallamano, pallanuoto, pallavolo, rugby, softball, tennis a squadre, tennis tavolo a squadre
 
Ore 17.00 presentazione ed interventi
Ore 18.20 proiezione docufilm “Trieste in A negli sport di squadra” (durata 70’) Ore 19.30 conclusione della prima giornata
 
 
Il docufilm, “Trieste in A negli sport di squadra” (durata 70 minuti) descrive, in una visione d’insieme, la storia dei vari sport di squadra a Trieste dalle origini ai giorni nostri e le numerose compagini che hanno onorato lo sport cittadino ai massimi livelli.
Le sequenze storiche filmate sono state restaurate in HD.
Sono tanti gli sport trattati in questo lavoro che pone in risalto i 56 scudetti tricolori di cui Trieste ha potuto fregiarsi nell’arco un secolo.
In particolare: nell’hockey su pista, nella pallamano, nella pallavolo, nel flag football, nel softball, nell’hockey in line, nel tennis tavolo a squadre, nella pallanuoto, nell’hockey su prato, nel tennis a squadre. 
Di grande interesse anche le descrizioni sul baseball, importato dagli statunitensi a Trieste negli anni del Territorio Libero, sul football americano nella nostra città, nonché quelle sulla militanza del rugby cittadino nella massima Divisione fra gli Anni Trenta e gli Anni Cinquanta.
 
 
MERCOLEDI’ 12 OTTOBRE 2022 ore 17.00
IL BASKET A TRIESTE
 
 
Ore 17.00 presentazione ed interventi
Ore 17.50 proiezione primo tempo docufilm “Canestri alabardati” (durata 40’)
Ore 18.50 proiezione secondo tempo docufilm “Canestri alabardati” (durata 40’) 
Ore 19.30 conclusione della seconda giornata
 
 
 
Il docufilm, “Canestri alabardati - storia della pallacanestro triestina”, (durata 80 minuti), illustra anno per anno la storia della pallacanestro cittadina dagli Anni Venti del Novecento ai giorni nostri, descrivendo le vicende delle società che hanno onorato il basket triestino maschile e femminile ai massimi livelli. 
Ciascuna stagione agonistica viene descritta con la rispettiva formula e la classifica finale, comprendendo anche eventuali play off o play out. 
Di assoluto interesse è la descrizione degli scudetti tricolori vinti dalla Società Ginnastica Triestina (5 maschili e 5 femminili) e quello femminile dell’Ilva, nonchè tutte le sponsorizzazioni che hanno caratterizzato la storia della Società Ginnastica Triestina, prima e della Pallacanestro Trieste, poi.
Le sequenze filmate sono state restaurate in HD. 
Alcune fra queste sono veramente preziose, come ad es. quelle della Ginnastica Triestina campione d’Italia femminile negli Anni Cinquanta. 
 
GIOVEDI’ 13 OTTOBRE 2022 ore 17.00
IL CALCIO A TRIESTE
 
Ore 17.00 presentazione interventi e dimostrazione pratica funzionamento della Cineteca storica multimediale Triestina Calcio proiettata sullo schermo a volume spento durante gli interventi) 
Ore 18.00 proiezione primo tempo docufilm “Triestina Story” (durata 50’) 
Ore 19.10 proiezione secondo tempo docufilm “Triestina Story” (durata 50’) 
Oe 20.00 conclusione del convegno
 
 
La “Cineteca storica multimediale Triestina Calcio” poggia su un sistema digitale informativo-archivistico che consente di selezionare con immediatezza ed estrema facilità la stagione agonistica ed il filmato che si vuole visionare. Gran parte dei filmati, in origine analogici, sono stati digitalizzati e restaurati in HD.
Contiene:
- le singole stagioni, dalla fondazione nel 1918 ai giorni nostri, descritte da un narratore, con il corredo di classifiche, presidenti, allenatori, migliori marcatori ed immagini d’epoca; 
- oltre 1.500 filmati di partite (anche di Coppa Italia), con cronache, giornata di campionato, avversario, data, risultato e marcatori di ogni incontro, comprendendo eventuali play off, play out e spareggi vari;
- filmati di eventi significativi: gli stadi a Trieste (Montebello, Littorio poi Grezar e Rocco); il 2° posto in A (1947/48); le promozioni del 1957/58, 1982/83, 1988/89, 2000/01 e 2001/02; la conquista della Coppa Italia di C (1994); vari derby con l’Udinese in serie A, B e C; gli anniversari dell’Unione (80°, 90° e Centenario); i fallimenti e le ripartenze della società (1994, 2012 e 2016). 
Per visionare tutto il contenuto della Cineteca ci vorrebbero vari giorni.
 
 
Il docufilm, “Triestina Story - 100 anni e più di storia rossoalabardata” (durata 100 minuti), narra anno per anno l’intera storia dell’Unione, dalla sua fondazione nel 1918 fino ai giorni nostri. 
Tra il 1928/29 ed il 1958/59 la Triestina ha militato 28 stagioni nella massima Divisione giungendo seconda nella stagione 1947/48.
Ci si trova di fronte ad una vera e propria miniera di rare sequenze filmate a partire dal 1929, tutte restaurate in HD, assieme a numerosissime immagini. 
Vengono evidenziati anche i presidenti, gli allenatori, i migliori marcatori e le classifiche finali.
Nella sua versione originaria, l'opera è stata proiettata nel biennio 2018-19, in occasione del Centenario dell’U.S. Triestina, al Salone degli Incanti, al Teatro Salesiani ed anche a Roma. Successivamente l’opera è stata completamente rinnovata grazie al reperimento di ulteriori documentazioni storiche. 
L’attuale versione di “Triestina Story” presenta nuovi filmati ed immagini inedite di grande valore storico.