Sebastiano Visintin riconosce la moglie Liliana, "sono affranto, voglio giustizia"

Sebastiano Visintin riconosce la moglie Liliana, "sono affranto, voglio giustizia"

Il corpo ritrovato nel parco di San Giovanni è quello di Liliana Resinovich. L'autopsia ne ha dato la conferma. Il marito della vittima, Sebastiano Visintin, ha rilasciato alcune dichiarazioni pubbliche al riguardo, dopo aver riconosciuto la moglie da alcune foto.

"È un momento troppo forte, l'ho riconosciuta subito, aveva un orologio che le avevo regalato io, però non ho visto nessun trauma", spiega Visintin, "c'è bisogna della verità e di giustizia, sono affranto". Il fratello di Liliana, invece, risponde alle domande con un rassegnato "no comment".

Visintin aggiunge anche "ho molta fiducia nella Polizia, e non ho avuto nessuna richiesta di non allontanarmi. Come unica certezza ho solo che lei non c'è più".

LEGGI ANCHE

Caso Liliana, il marito nomina avvocato in quanto parte offesa

--------

Morte Liliana, spunta una nuova testimonianza: avvistata lo scorso 22 dicembre 

--------

Sebastiano Visintin riconosce la moglie Liliana, "sono affranto, voglio giustizia"

--------

Morte Liliana, la Procura: causa morte dovuta a “scompenso cardiaco acuto”