Famiglia di sloveni spaventata e stanca rimane bloccata in montagna

Famiglia di sloveni spaventata e stanca rimane bloccata in montagna
Si è concluso con esito positivo l'intervento di soccorso nel gruppo del Canin dove è stata tratta in salvo una famiglia di sloveni composta da due adulti e due minorenni.
 
La famiglia non si trovava sulla ferrata Julia, come sembrava dalle prime informazioni ricevute, bensì sulla ferrata Grasselli a quota 2100 circa, poco sopra il Bivacco Marussigh.
 
Avevano già preso un acquazzone e le condizioni meteorologiche presentavano tuoni e tratti di scarsa visibilità in quota. Erano spaventati e stanchi.
 
Sul posto, in quota, sono stati portati soccorritori della stazione di Cave del Predil del Soccorso Alpino e Speleologico e della Guardia di Finanza di Sella Nevea dall'elicottero della Protezione Civile. Assicurati con le corde sull'ultimo tratto di discesa i quattro, incolumi, sono stati accompagnati e caricati a bordo dell'elicottero con due rotazioni fino alla caserma della Guardia di Finanza.