Espulso per 10 anni dall'Italia, cittadino albanese rientrato senza autorizzazione

Espulso per 10 anni dall'Italia, cittadino albanese rientrato senza autorizzazione
Mercoledì pomeriggio la Polizia di Stato ha tratto in arresto per essere rientrato in Italia senza la prevista autorizzazione un cittadino albanese, L.K., nato nel 1975.
Personale del Commissariato di P.S. di Duino Aurisina ha fermato a Basovizza un bus di linea Albania-Italia proveniente dalla Slovenia e ha identificato gli occupanti. 
Dagli accertamenti effettuati è emerso a carico dell’uomo un'espulsione giudiziaria emessa dalla Procura di Firenze, di fatto resa esecutiva a ottobre 2017 con il suo imbarco su un volo diretto da Roma Fiumicino a Tirana, ma che ne vietava il ritorno in Italia prima di dieci anni pena il ripristino della detenzione per il periodo di un anno, quattro mesi e sette giorni, oltre al recupero della pena pecuniaria di mille euro.
Accompagnato in Questura, dopo le formalità di rito, l'albanese è stato tratto in arresto e condotto presso la Casa circondariale a disposizione della locale Procura della Repubblica.