Crese Cup 2018: il primo bilancio sull’organizzazionee dell’edizione numero 17

Crese Cup 2018: il primo bilancio sull’organizzazionee dell’edizione numero 17

Procede con velocità rapida e costante l’avvicinamento all’edizione numero 17 della Crese Cup, manifestazione sportiva multidisciplinare (8 sport previsti per un totale di 14 tornei) che andrà in scena nel prossimo mese di giugno presso le strutture sportive di via Felluga a San Luigi. Edizione numero 17 che giocoforza riparte dagli ottimi numeri fatti registrare un anno esatto fa. «Sicuramente il bilancio dell’edizione 2017 si è chiuso in positivo, una lieta costante delle ultimissime edizioni della Crese. Anno dopo anno siamo riusciti a stracciare i primati fatti segnare nell’edizione precedente. Personalmente l’edizione dello scorso anno l’ho trovata molto coinvolgente – afferma il responsabile dell’organizzazione Mattia Milazzi -. Il debutto del rugby, con l’aiuto prezioso di Maurizio Pribaz, è stato un vero successo dalle proporzioni inimmaginabili. Molto positivo si è rivelato anche l’ingresso nella Crese del tennis, progetto portato avanti da Riccardo Riosa. Tantissime cose, insomma, hanno funzionato al di sopra delle aspettative che ci eravamo prefissati. Numeri positivi sono arrivati anche dal calcio-tennis e del volley. Ma una cosa che mi ha reso particolarmente fiero è il clima che si è venuto a creare al Village durante la trasmissione sui mega-schermi delle partite dell’Alma negli scorsi play-off: unico e coinvolgente». Insomma l’atmosfera è già bella carica in vista del prossimo giugno e a fare il punto sull’organizzazione dell’edizione 2018 ci pensa lo stesso Mattia Milazzi: «Di lavoro ne è stato fatto tanto, ma molto c’è ancora da fare, tanto che non vedo l’ora che arrivi il momento di iniziare a fare sul serio con i primi incontri… Detto questo, da pochissimo abbiamo ufficializzato il piano logistico della quarta edizione della Crese Boxe, riuscendo a far sì che il ring, laddove verranno effettuate le esibizioni, sia installato al centro del Crese Village per permettere una migliore fruizione dello spettacolo. Pocanzi ho citato le partite dell’Alma al Crese Village, e con soddisfazione posso annunciare che anche quest’anno in tutto il mese di giugno sarà possibile assistere alle sfide play-off di Cavaliero e compagni, come del resto anche i match dei Mondiali di Russia 2018». Altre importanti novità arriveranno, invece, sul fronte basket - volley con un vero e proprio restyling a due dei tornei più evocativi della Crese. «Per tutto l’inverno l’organizzazione ha lavorato sottotraccia – continua Milazzi – e colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente sia Delia Cernecca che Roberto Kidzik per l’ottimo lavoro svolto, bravi soprattutto a recepire le esigenze della parte più importante della Crese: gli atleti partecipanti. Siamo sicuri che  con la ricalibrazione del tetto tesserati, sia il Crese Volley che il Crese Basket risulteranno due kermesse ancor più spettacolari». Il primissimo bilancio sull’avvicinamento alla Crese 2018 non si può che non chiudere con le previsioni della vigilia: «Il sogno resta sempre quello di migliorarsi, ma siamo giunti ad un livello che già confermare i numeri del 2017 sarebbe un ottimo traguardo. Sicuramente puntiamo a tagliare il nastro dei 100 team iscritti e allo stesso modo siamo fiduciosi per i numeri del Crese Camp, uno dei fiori all’occhiello dell’estate Crese – chiosa Milazzi - ».