Pordenone, cammina sul tetto di un capannone: precipita da 6 metri di altezza

Pordenone, cammina sul tetto di un capannone: precipita da 6 metri di altezza

Ieri, sabato 30 mar 19, alle ore 13:00 circa a Brugnera (Pn) via Arine 4, a seguito richiesta pervenuta dal 118, i Carabinieri dell’ aliquota radiomobile di Sacile (Pn) sono intervenuti  presso un capannone industriale dismesso  ( ex mobilificio ) dove poco prima, due 16enni di Brugnera ed un 17enne  di Sacile, studenti presso istituto professionale di Pordenone, per motivi tuttora al vaglio dei militari, avevano deciso di scavalcare la recinzione dell’ex complesso produttivo, di arrampicarsi lungo le scale esterne in acciaio e raggiungere il tetto in eternit dell’immobile ove si intrattenevano. Uno dei minori di Brugnera inopportunamente ha calcato il tetto dello stabile e, a causa delle precarie condizioni strutturali alcuni pannelli in eternit hanno ceduto  sotto il suo peso facendolo precipitare sul sottostante pavimento del capannone al termine di un volo di circa 6 metri. Prontamente soccorso, veniva elitrasportato presso l’ospedale civile di Udine ove si trova tuttora ricoverato con prognosi e diagnosi non ancora emesse, non versa però in pericolo di vita. Gli accertamenti sono tuttora in corso ma allo stato non risulta che i giovani stessero praticando la disciplina metropolitana denominata parkour.