Ubriaco picchiava, insultava e maltrattava da anni la moglie

Ubriaco picchiava, insultava e maltrattava da anni la moglie

I carabinieri della stazione di polcenigo hanno dato esecuzione alla misura cautelare dell’allontanamento dall’abitazione famigliare  (art. 282 bis c.p.p.) nei confronti di un 69enne di polcenigo (pn). I militari hanno notificato oggi il provvedimento emesso dal g.i.p. del tribunale di pordenone - d.ssa Monica Biasutti - e l’anziano ha dovuto lasciare immediatamente l’abitazione ove viveva con la moglie 62enne trasferendosi presso quella di uno dei figli. Un’ennesimo Episodio di maltrattamenti maturati tra le mura domestiche: le indagini hanno dimostrato che l’uomo spesso a causa di eccessiva ingestione di bevande alcoliche da diversi anni maltrattava la moglie, coprendola di insulti, minacciandola ed aggredendola fisicamente. Le violenze si intensificavano proporzionatamente all’aggravarsi dell’abuso di sostanze alcoliche sino allo scorso 14 settembre quando l’indagato palesemente ubriaco sferrava un violento schiaffo al volto della compagna ed in presenza dei militari intervenuti minacciava di dare alle fiamme lei e l’abitazione. Le prove raccolte - denuncia della moglie, testimonianze dei figli e dei vicini di casa - evidenziano concreto e attuale il pericolo che l’uomo                    ( difeso dall’avv. Massanzana Gianni del foro di pn ) se non allontanato dall’abitazione possa ripetere le condotte aggressive, peraltro incapace di contenersi nonostante l’intervento dei figli e degli stessi miliari: il giudice, su richiesta del p.m. dr. Federico Facchin, ne ha pertanto disposto l’allontanamento dalla casa familiare prescrivendogli di non farvi rientro ne’ accedervi senza autorizzazione.