Giorgia è gravissima, mamma disperata: «Cellule staminali possibile salvezza»

Giorgia è gravissima, mamma disperata: «Cellule staminali possibile salvezza»

Buonasera a tutti, sapete che zia Sara scrive solo se ci sono emergenze! Giorgia purtroppo in questi giorni è peggiorata parecchio e dalle mie infinite ricerche ho potuto vedere che le cellule staminali potrebbero aiutare la rigenerazione delle parti danneggiate dei polmoni. Purtroppo questa pratica in Italia non è ancora utilizzata ma se qualcuno di voi ha la possibilità di far arrivare in America la nostra storia condivida il più possibile! Vi ringraziamo tantissimo per tutto quello che fate ogni giorno! Un abbraccio a tutti❤️. La mamma:  «mia figlia è in condizioni gravissime e noi non sappiamo più a chi chiedere aiuto!».  Qualche giorno fa, i genitori della piccola Giorgia di 4 anni, affetta da una malattia ancora sconosciuta ai medici, hanno lanciato una raccolta fondi online: «La raccolta fondi viene creata per le spese mediche future e per le spese famigliari che dobbiamo adempiere per stare affianco alla nostra bambina. Giorgia e oramai in ospedale da sei mesi, i primi 3 passati a Trieste per un infiammazione al midollo senza ancora una diagnosi. Molte sono state le cure ma non sono bastate perché ora siamo a Padova in Terapia intensiva Pediatrica da altri 3 mesi per un problema polmonare. Qui le spese sono molte più ardue di prima». 

«Qui - ancora -  siamo costretti a pagare un affitto giornaliero anche perché non sappiamo quanto tempo dovremo rimanere a Padova, in quanto tempo la nostra bambina starà meglio o se ci trasferiranno da qualche altra parte per altre cure. Il problema polmonare di Giorgia, oggi 29/11/2019, è in miglioramento rispetto allo scorso mese, ma come ha già dimostrato come è rapida la salita i peggioramenti lo sono anche di più, i suoi polmoncini sono troppo deboli per fare un giusto prognostico. Non c’è ancora nessuna diagnosi per la sua malattia primaria e nemmeno per il problema polmonare». «Le spese - riferiscono - sono tante e anche se andrà nei migliori dei modi c’è ne saranno altre come la fisioterapia o un centro specializzato per i suoi problemi alla schiena. Momentaneamente nessuno dei due lavora, io ho concluso il contratto determinato a Luglio e non ho accettato altre offerte per seguire la bambina e aiutare la mia compagna. La mamma non lavora per problemi alla schiena. Per questo motivo siamo costretti a continuar a chiedere aiuto con questa raccolta fondi, vogliamo aver la possibilità di continuar a seguire la nostra bimba in tutto ciò che le possa servire». «Ringrazio - concludono i genitori -  comunque tutte le persone che ci hanno aiutato fino ad ora da chi ha donato a chi ci ha supportato. Per le donazioni potete fare direttamente su Facebook tramite il tasto dona, se invece preferite altri sistemi: PayPal: https://paypal.me/pools/c/8j16x0YTi5 IBAN: IT34R0307502200CC8500704859 Intestatario: Francesca Doretto Postpay: All’occorrenza scriveteci pure in privato Potete seguirci sulla donazione dove aggiorneremo spesso lo stato di salute della bambina o anche dalla pagina https://www.facebook.com/La-Forza-di-Giorgia-Kus-104157494342569/ »