Foto di classe vietata, replica della scuola: «Le foto ricordo saranno regolarmente effettuate»

Foto di classe vietata, replica della scuola: «Le foto ricordo saranno regolarmente effettuate»

«Leggo ieri su Trieste Cafe a detta del signor Cecco di Progetto FVG che nella scuola Laghi ( Istituto comprensivo è una cosa ben diversa), che fa parte dell’IC  Tiziana Weiss, la Dirigente Scolastica ha vietato la foto di classe e il politico in questione  si schiera dalla parte dei genitori». Lo rileva Maria Luisa Paglia Docente dell’IC Tiziana Weiss «Facciamo - ancora Paglia - il punto della situazione.Qualche giorno fa la DS dell’IC Weiss veniva accusata sulla stampa locale di aver vietato le foto di classe, notizia diffusa sulla base di una erronea comunicazione. La Dirigente non ha mai emesso una circolare né per i docenti né per i genitori che riguardasse l’argomento, atto attraverso il quale si svolgono le comunicazioni all’interno delle scuoleSemplicemente la  Scuola è  un'Istituzione  pubblica  con  funzioni  precise  e  determinate  dalla  normativa  in vigore, deve dunque rispettare norme e procedure amministrative ben precisa ». «Alla pubblicazione - ancora -  on line, come di consueto  ultimamente, invece di cercare di comprendere semmai il senso dell’eventuale decisione, sono seguiti insulti ed offese, prontamente e giustamente oggetto di denuncia da parte della Dirigente. La DS per chiarire l’equivoco già nella mattina del 22 ha emanato una circolare nella quale si accoglie la richiesta del Comitato Genitori di poter effettuare le foto ricordo e si comunicano le modalità organizzative». «E’ del tutto inutile - conclude -  buttarsi a capofitto e cercare di strumentalizzare un errore nella comunicazione interna di un Istituto scolastico e danneggiare una Dirigente che si adopera per la sua scuola e per quella che è obbligata a reggere in supplenza, per avere un momento di visibilità, la si può avere invece adoperandosi per migliorare ciò che manca.Per esempio  l’IC Weiss non ha un ascensore e quando qualche alunno o alunna subisce un infortunio, o  rimane a casa oppure un familiare lo deve portare in braccio in entrata e poi in uscita su per i piani, che possono essere anche tre.Strutture edilizie all’avanguardia!».