Dipiazza: «Trieste diventerà la città delle statue»

Dipiazza: «Trieste diventerà la città delle statue»

«Trieste pian piano diventerà  la città delle statue. Mettici Svevo, Joyce, Saba, D'Annunzio e successivamente delle altre e diventa molto interessante il progetto». Lo sottolinea il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza. «Su D'Annunzio - continua -  ci sono state troppe polemiche in tutto il mondo. Cosa centra D'Annunzio? E' un grande poeta, riconosciuto da grandi della storia come Hemingway e Proust e noi non siamo capaci di renderci conto di questo? Queste polemiche per lo meno hanno portato una grandissima pubblicità per la mostra, in partenza al Salone degli Incanti tra circa un mese. Avrei speso una cifra incredibile se avessi dovuto fare la stessa pubblicità che è stata fatta grazie alle polemiche di questi giorni. Le polemiche non portano mai a nulla. Ciò che porta in questa città è il fare. Sono ormai 13 anni che sono il vostro Sindaco con grande orgoglio e di cose ne abbiamo fatte moltissime. Oggi raccogliamo quanto abbiamo pianificato».