Cinquanta segnalibri al via mostra sulla creatività dell’arte urbana contemporanea italiana

Cinquanta segnalibri  al via mostra sulla creatività dell’arte urbana contemporanea italiana

Apre domani, giovedì 29 ottobre, alle 16.00, nella Sala comunale Arturo Fittke di piazza Piccola 3, la mostra collettiva “Cinquanta Segnalibri“- prodotta da INWARD Osservatorio Nazionale sulla Creatività Urbana, con il supporto iniziale di Ceres – che inquadra lo stato attuale dell’arte urbana contemporanea italiana, fornendo un panorama multiforme fatto di disegno, pittura, design, differenti background e svariate tecniche artistiche.

 
L’esposizione, che rimarrà visitabile fino al 28 novembre, conta su alcuni degli artisti tra i più rappresentativi nel campo della creatività urbana italiana, con due opere a testa dal particolarissimo formato 10x40cm.
 
Dopo le esposizioni di Torino, Milano e Cagliari, saranno presenti a Trieste le opere di Alberonero, Bifido, Camilla Falsini, Corn79, Daniele Nitti Hope, Flycat, Geometric Bang, Giorgio Bartocci, Giulio Vesprini, G-loois, Gola Hundun, Gue, Ironmould, Kerotoo, La Fille Bertha, Loste, Luigi Loquarto Gig, Matteo Brogi, Mattia Campo Dall’Orto, Mr. Fijodor, Orticanoodles, Rmogrl8120, Rosk, Xel, Zeus40.
La mostra è uno degli eventi collaterali dello StreeTSart Festival promosso dall'Assessorato ai Giovani del Comune di Trieste e curato dal PAG Progetto Area Giovani nell'ambito di Chromopolis_La Città del Futuro.
 
 
Sarà possibile visitare la mostra rispettando le disposizioni adottate per contrastare la diffusione del Covid-19.
 
 
 
Orari apertura: lunedì, mercoledì, giovedì, dalle 16.00 alle 19.00; martedì, venerdì sabato,dalle 10.00 alle 13.00