Caso presunto spaccio in via delle Docce, Polidori: “Solidarietà a chi viene ingiustamente accusato”

Caso presunto spaccio in via delle Docce, Polidori: “Solidarietà a chi viene ingiustamente accusato”
Continua a far discutere il caso dei volantini attaccati in tutta la via delle Docce a San Giovanni(e successivamente rimossi in loco il mattino stesso) in cui una mamma anonima denunciata con nome e cognome una famiglia (e precisamente il figlio, con la complicità della mamma) di spacciare droga al figlio nella cantina.
 
Il giorno stesso, su mandato della Procura dei Minori, i Carabinieri sono intervenuti in loco per una perquisizione dell’appartamento e della cantina, non trovando elementi e prove tali da far presupporre o pensare ad attività di spaccio.
 
Su questo interviene il vice-sindaco Polidori: “Così come ieri non ho volutamente entrare nel merito della questione, offrendo semplicemente la mia solidarietà ad una madre che ha il coraggio di denunciare, altrettanto oggi, ribadendo di non voler trarre alcuna conclusione dalla vicenda, esprimo solidarietà a chi, in generale, viene ingiustamente accusato: ho sentito la madre, le ho detto che immagino la rabbia che si può provare in questi casi, auspicando che tutto quanto sia stata una, magari, esagerazione, e che si possa risolvere con un chiarimento tra mamme e figli”