Barcola, casetta in legno in concessione gratuita agli Amici del Bunker

Barcola, casetta in legno in concessione gratuita agli Amici del Bunker
Si trova in prossimità del giardino Skabar a Barcola, è una casetta in legno di una quarantina di metri quadrati, utilizzata un tempo da locale-magazzino dal Verde pubblico del Comune di Trieste, che da oggi è stata concessa in comodato gratuito all'Associazione Sportiva Dilettantistica di pesca sportiva "Amici del Bunker", sodalizio nato nel 1976 che ha circa trecento soci.
 
Sul posto l’assessore ai Servizi generali, Valorizzazione immobiliare e Volontariato Lorenzo Giorgi ha ufficialmente consegnato le chiavi a Alfonso Lattanzio e Franco Mancinelli, rispettivamente presidente e vice dell’ASD “Amici del Bunker”,presenti tra gli altri anche il consigliere comunale Michele Babuder e il direttore del Servizio Valorizzazione immobiliare Luigi Leonardi.
 
Abbiamo risolto qualche non facile problema burocratico – ha spiegato l’assessore Lorenzo Giorgi – e oggi nel giardino Skabar, storico spazio verde del rione di Barcola, diamo a chi opera sul territorio la possibilità di dare qualcosa agli altri. Questo è il concetto: recuperare spazi inutilizzati affinché la cittadinanza possa riappropiarsene, valorizzarli e poterli utilizzare per il bene comune di tutti”. Giorgi ha ancora ribadito l’importanza di dare spazio ad Associazioni che donano qualcosa ad altri, in qualsiasi ambito. “E’ la cosa più intelligente che si poteva fare e questo cercheremo di sviluppare anche con altri spazi”.
 
“Questo piccolo caratteristico edificio in legno – ha aggiunto il consigliere comunale Michele Babuder, promotore di questa concessione – potrà così essere rivitalizzato da parte dell’ASD “Amici del Bunker” e messo a disposizione in particolare dei giovani, migliorando anche la sicurezza dell’area. Auspico inoltre che una simile iniziativa possa essere fatta anche con un’analoga casetta in legno che si trova a passeggio Sant’Andrea”.
 
Parole di gratitudine e apprezzamento per il Comune di Trieste sono venute sia dal presidente Lattanzio che dal vice Mancinelli, che hanno inoltre confermato l’impegno degli “Amici del Bunker” per recuperare e valorizzare la piccola struttura, che sarà utile sopratutto per i giovani e dove troverà spazio anche una piccola video biblioteca.
 
Con il provvedimento già adottato dalla giunta comunale, il Comune di Trieste concede così gratuitamente questo locale-magazzino per nove anni rinnovabili all’ASD Amici del Bunker, che a sua volta sosterrà tutte le spese di ordinaria e straordinaria manutenzione, nonché i costi di gestione e accessori.
 
L’ASD Amici del Bunker è una realtà impegnata sul territorio che non persegue fini di lucro. Promuove l’esercizio della pesca sportiva regolamentata dalla FIPSAS e la navigazione a vela, ma organizza anche corsi di nuoto pinnato, snorkeling e apnea, prevalentemente per ragazzi dai 10 ai 16 anni e per persone diversamente abili. Tra le attività svolte, sempre senza fini di lucro, corsi di primo soccorso e salvataggio e la pulizia dei fondali marini anche con subacquei adeguatamente preparati.