“Una nota in più”: un percorso educativo per la didattica a distanza (Video)

“Una nota in più”: un percorso educativo per la didattica a distanza (Video)

La Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste, in collaborazione e con il contributo

dell'Assessorato ai Giovani e dell’Assessorato alla Scuola ed all’Educazione del Comune di Trieste, propone due cicli mirati di didattica a distanza per Ie Scuole e il Progetto Area

Giovani del Comune di Trieste, un percorso educativo multidisciplinare volto a favorire la

crescita culturale dei giovani e dei giovanissimi dal titolo “Una nota in più”.

 

Il primo ciclo è diretto alle scuole primarie e secondarie, il secondo è rivolto ai giovani di

fascia più adulta accreditati al Progetto Area Giovani del Comune di Trieste (PAG). Si comincia quindi con l'esecuzione della famosissima favola musicale di Sergej Prokofiev per voce narrante e orchestra Pierino e il Lupo secondo Arturo Brachetti. Il primo spettacolo, come spiega Antonio Tasca, direttore generale del Teatro Verdi, «sarà diretto dal maestro Yuki Yamasaki», mentre il secondo spettacolo «il 4° movimento della nona sinfonia di Beethoven sarà invece diretto da Francesca Tosi». «È da anni che noi lavoriamo al cosiddetto “nuovo pubblico” e quindi abbiamo pensato che in questo periodo così difficile di non spezzare il filo che ci lega al nostro pubblico più giovane».

 

Presenti alla conferenza di presentazione del progetto, che si è tenuta oggi 24 novembre, anche gli assessori De Santis e Brandi. «È un progetto articolato su due opere dedicato a giovani e giovanissimi - spiega l’assessore De Santis - che saranno coinvolti a 360° nella genesi di queste opere». «Un’opportunità in più che i nostri bambini hanno per avvicinarsi al teatro e alla musica» ha concluso l’assessore Angela Brandi.

 

Guarda il video

IL VIDEO-SERVIZIO