Quattordici arbitri del Friuli Venezia Giulia promossi a livello nazionale

Quattordici arbitri del Friuli Venezia Giulia promossi a livello nazionale

Dopo una stagione particolare a causa dell’emergenza coronavirus, arrivano delle belle notizie per il movimento arbitrale del Friuli Venezia Giulia. Sono ben dodici, infatti, gli associati promossi a livello nazionale, come comunicato dal Comitato nazionale dell’AIA mercoledì 1° luglio, provenienti da cinque differenti sezioni su un totale di sette presenti in regione. Il prossimo anno ci sarà anche il pordenonese Bogdan Nicolae Sfira a dirigere le partite di Serie C. Insieme a lui, ma in qualità di assistenti, saliranno anche il concittadino Davide Santarossa e l’udinese Paolo Tricarico.

Dopo il 1° settembre saranno rese note anche le decisioni per quanto riguarda il nuovo organico degli arbitri in forza alle commissioni nazionali per la serie A, B e C, con i relativi verdetti per i tesserati del Friuli Venezia Giulia.

Salgono invece alla Commissione interregionale (Cai) dalla regione gli arbitri: Michele Piccolo (Pordenone), Riccardo Corredig (Maniago) e Marco Zini (Udine). Dalla Cai alla Can D vengono promossi tre arbitri su tre: Filippo Okret (Gradisca), Michele Maccorin e Federico Muccignato (Pordenone). Passano alla stessa commissione dal Cra gli assistenti: Antonio Monfregola (Gradisca d’Isonzo), Simone Della Mea e Simone Milillo (Udine). Da segnalare anche la promozione a nazionale di Davide Copat, fischietto pordenonese del calcio a 5. Per quanto riguarda gli osservatori, salgono alla Cai Domenico Cesarano (Basso Friuli) e Stefano Perisan (Pordenone). In Can D viene promosso Salvatore Barone (Basso Friuli).