Vaccini, l'Italia accoglie l'appello dell'America: pronte 45 milioni di dosi da donare ai Paesi più poveri

Vaccini, l'Italia accoglie l'appello dell'America: pronte 45 milioni di dosi da donare ai Paesi più poveri
L'Italia risponde all'appello di Joe Biden e donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri. "Siamo pronti a triplicare i nostri sforzi", ha affermato il premier Mario Draghi a seguito delle dichiarazioni del presidente Usa Biden che aveva invitato i leader mondiali a fare di più per sconfiggere questa pandemia che ha già causato 4,5 milioni di morti. A tal proposito,Biden ha annunciato che gli Usa doneranno ulteriori 500 milioni di dosi e stanzerieanno altri 370 milioni di dollari per favorire la distribuzione dei vaccini nelle aree più in difficoltà del pianeta, con l'obiettivo di raggiungere il 70% di vaccinati nel mondo entro settembre 2022. "Gli Stati Uniti vogliono essere l'arsenale dei vaccini come sono stati l'arsenale della democrazia durante la Seconda guerra mondiale. Ma la pandemia si sconfigge solo agendo tutti insieme", ha detto Biden. Idee ed obiettivi condivisi e ribaditi dallo stesso Draghi che ha voluto sottolineare l'importanza di una "cooperazione globale" per sconfiggere la pandemia.