Scuole Trubar e Čok, attacco Pd a Giunta Comunale: «Promesse non mantenute»

Scuole Trubar e Čok, attacco Pd a Giunta Comunale: «Promesse non mantenute»
"E’ ormai iniziato l'anno scolastico, ma i bambini che frequentano la scuola Trubar di Basovizza sono ancora senza un tetto sulla testa.” E’ la denuncia dei consiglieri comunali del Partito Democratico, che hanno presentato una serie di istanze all'Amministrazione comunale per sollecitare la necessità della ripartenza delle attività didattiche in presenza portando in primo piano la questione degli spazi scolastici. Negli ultimi mesi i consiglieri, attraverso mozioni ed ordini del giorno, hanno incalzato la Giunta a far ripartire in sicurezza i cantieri di competenza dell'edilizia scolastica al fine di avviare o proseguire con i lavori programmati, utili alla ripartenza a settembre, rendendo agibili scuole che sono state temporaneamente chiuse.
 
“Non più tardi di martedì scorso- ricordano i consiglieri dem- abbiamo posto il tema relativo alle tempistiche per l'allestimento dei moduli prefabbricati in una domanda di attualità alla quale non abbiamo ricevuto risposta.”
 
“Se l’Amministrazione comunale avesse recepito queste istanze- evidenziano i consiglieri dem- non ci sarebbe stata la necessità di allestire i moduli per la scuola di Basovizza che, malgrado l'impegno estivo di tutta la comunità, dei genitori e della dirigente scolastica nel trovare soluzioni al problema del mancato avvio dei lavori per il rifacimento del tetto della scuola, si trova in difficoltà nell'avvio dell'anno scolastico per il ritardo nell'allestimento dei moduli prefabbricati.”