Riaperture, il ristoratore triestino: "Solo all'esterno e col coprifuoco, altra presa in giro!!"

Riaperture, il ristoratore triestino: "Solo all'esterno e col coprifuoco, altra presa in giro!!"

"Grazie Governo... per creare ancora una volta divisioni e incertezza!

Esultare per le riaperture così come sono poste è come annunciare da un balcone "Abbiamo abolito la povertà".
Anche se il miraggio di poter vedere di nuovo persone sedute nel nostro ristorante è per fortuna sempre un idea sempre più concreta, mi chiedo come potrò lavorare dal 26 aprile:
- "Solo all'aperto": quindi ecco la divisione di chi ha questa fortuna e chi no...
- "Solo all'aperto": quindi per fare gli ordini e chiamare i dipendenti devo consultare le previsioni meteo?
- "Coprifuoco alle 22": immagino che dovrò esercitarmi con la manovra di Heimlich per soccorrere i clienti che si dovranno ingozzare per tornare a casa in tempo

Ancora una volta suona più come una presa in giro... "

Lo ha riferito il ristoratore triestino  Gabriele Cinquepalmi