Manifesti elettorali Lega Roberti-Dipiazza, ecco cosa ne pensa Futura

Manifesti elettorali Lega Roberti-Dipiazza, ecco cosa ne pensa Futura

Manifesti elettorali della Lega, movimento Futura: "Scelta del testimonial per l'appoggio a Dipiazza (non il leader nazionale o il governatore regionale, ma l'assessore Roberti) possibile preludio a un "benservito" a Dipiazza con l'onore delle armi?"

"A Trieste appare una serie di manifesti 6x3 con due volti sorridenti: uno è quello del candidato sindaco e primo cittadino uscente, l'altro quello dell'assessore regionale alle Autonomie locali ed ex vicesindaco nella Giunta dell'attuale sindaco del capoluogo giuliano. Come Futura ci chiediamo: cosa vuole sottintendere la Lega con questo manifesto? A parte che non capiamo la tempistica, in quanto non ci sono il motivo (e l'urgenza) di uscire allo scoperto con tutto questo anticipo, visto che non più tardi di un paio di giorni fa l'assessore regionale competente aveva fatto sapere che si voterà appena in autunno, ma a colpire è la scelta del volto scelto dalla Lega per manifestare pubblicamente l'appoggio al sindaco uscente (non il leader nazionale o il governatore regionale, ma l'assessore Roberti).

Premesso che, a quanto ne sappiamo, Roberti riveste anche il ruolo di segretario provinciale del Carroccio, salta all'occhio il fatto che a metterci la faccia non siano stavolta - come si converrebbe o ci si aspetterebbe in caso di forte investitura - il leader nazionale del partito, né il presidente della Regione, bensì un assessore. Che sia - si chirde il movimento Futura - il preludio di una "sostituzione" di stampo quasi calcistico nel secondo tempo della partita? Siamo convinti, alla luce di questo nuovo elemento, che la Lega intenda realmente sostenere Dipiazza o che si voglia sfilare elegantemente in "zona Cesarini"?

La scelta di un subalterno di Fedriga, pur riconoscendone capacità e seguito elettorale e, forse, anche il ruolo - seppure qui non ben evidenziato - di segretario provinciale, alimenta più di qualche dubbio sull'effettivo slancio della Lega a sostenere con forza Dipiazza per un quarto mandato a primo cittadino e lascia aperta un'ipotesi: che la Lega abbia optato per Dipiazza per un "abbandono con l'onore delle armi", considerata anche l'imminente costituzione del Consorzio per la valorizzazione del Porto Vecchio "Ursus" (Urban Sustainable System)?. E' possibile - conclude Futura - che l'attuale vicesindaco vada in "esilio" a Muggia abbandonando il Comune di Trieste e che Roberti lasci il suo posto al timone di un Assessorato regionale per rientrare in Comune? O piuttosto - ci chiediamo ancora - questa mossa (affidata a una pubblica affissione) - preluda forse invece a quella candidatura femminile tanto cara a Fedriga?".

"Il buon Giulio (ma, attenzione, parliamo di Andreotti) diceva che a pensar male si fa peccato, ma a volte ci si azzecca: che sia così anche stavolta?".