Dichiarazioni Dipiazza su Alpini, l'attesa analisi psicologica di Marco Bertali

Dichiarazioni Dipiazza su Alpini, l'attesa analisi psicologica di Marco Bertali
Pubblichiamo da Marco Bertali -  Consigliere comunale supplente 3V
 
Si invia questo comunicato in relazione alle parole pronunciate dal Sindaco la sera di venerdì 13 maggio
durante un’intervista alla trasmissione Ring di Tele 4, a proposito di proteste e denunce di decine di donne
che sarebbero state importunate da alcuni dei partecipanti al raduno nazionale degli Alpini, tenutosi
recentemente a Rimini.
Tali parole hanno in me suscitato via via incredulità, imbarazzo, biasimo, riprovazione; poi comprensione
dell’assoluta necessità di una testimonianza incisiva di dissociazione, dissenso, deplorazione e condanna ,
sicuramente da un punto di vista politico, ma ancor prima da un punto di vista etico e spirituale. Da rimarcare
inoltre l’impatto emotivo che hanno provato i tanti telespettatori che hanno avuto modo di vedere tale
intervista, sia in diretta, ma soprattutto in registrata, vista l’eco mediatica e la diffusione sui social di questa
vicenda oramai purtroppo diventata un “caso nazionale”.
Tali dichiarazioni innanzitutto a livello di contenuto:
- vanno a sminuire e banalizzare le numerosissime segnalazioni di molestie subite dalle donne e raccolte
dall’Associazione “Non una di meno”
- rischiano di giustificare atteggiamenti intrusivi, irrispettosi, molestanti e variamente lesivi e “violenti” che
si rifanno agli aspetti più beceri di una cultura patriarcale e maschilista
- evidenziano preoccupanti stereotipi di genere che possono alimentare comportamenti sessisti
Inoltre le modalità con cui sono state rilasciate tali dichiarazioni in un contesto televisivo :
- evidenziano come probabilmente non ci sia stato un adeguato filtro cognitivo ed elaborativo superiore
rispetto a istanze basali di tipo pulsionale
- testimoniano sia nei termini utilizzati, sia nel linguaggio non verbale, uno stile comunicativo a tratti, per
così dire, impulsivo, grezzo e grossolano
- manifestano la tendenza al pregiudizio, alla supponenza e all’arroganza nella gestione politica di temi
delicati che invece richiederebbero attenzione, ascolto, equilibrio e moderazione.
Si ritiene che a causa di tale episodio sia stata fortemente compromessa, nella sostanza e nella forma, la
fondamentale funzione di rappresentanza istituzionale del Sindaco; tale compromissione, anche come danno
d’immagine, potrebbe inoltre ripercuotersi sui prossimi impegni, azioni ed iniziative comunali.
Oltre a questo comunicato, a tal proposito ho sottoscritto insieme a Consiglieri di minoranza una condivisa
mozione urgente, proposta inizialmente dal PD. 
 
 

LEGGI ANCHE

Scontro Russo-Dipiazza: "Sindaco ha perso contatto con la realtà". "Russo ridicolo"

---------

"Sindaco ha le “palle” non nasconde ciò che pensa; altri ipocritamente fanno il politically correct"

---------

Italia Viva contro Dipiazza: "Affermazioni sessiste del Sindaco aberranti e spregevoli"

---------

Serracchiani infuriata con Dipiazza: " 'Siamo maschi': no siete maleducati, aggressivi e  con le donne neppure ci sapete fare"

---------

Frasi Alpini, botta e risposta Rossetti-Dipiazza: "Trieste merita decisamente di meglio". "Donna ridicola"

---------

Dipiazza su alpini, Adesso Trieste: "Disgustati, parole che offendono coloro che rifiutano questo genere di violenza e inciviltà"(VIDEO)

-----------

Frasi alpini, attacca il Pd: "Dipiazza è come Fred Flintstone un cavernicolo. Siamo esterrefatti"

-----------

Molestie Alpini, Dipiazza: "Ma stiamo scherzando? Siamo Maschi, normale fare apprezzamenti a bella ragazza"

 

 

-----

Adunata alpini, Russo: “Chiedo scusa per le parole di Dipiazza”

-----

Dipiazza su alpini, attacca Punto Franco: "Parole che sono un pugno nello stomaco"