Adesso Opicina, sabato nuova esplorazione urbana e rientro a piedi verso la città

Adesso Opicina, sabato nuova esplorazione urbana e rientro a piedi verso la città

Continua l’esplorazione nei rioni di Trieste e torniamo in Carso, al borgo di Opicina. Sabato 20 febbraio infatti Adesso Trieste sarà ad Opicina alle 10 davanti al Prosvetni Dom (via/ulica del Ricreatorio, 1), un'altra bella occasione per esplorare il territorio nel quale viviamo, per incontrarci tra noi e scambiarci idee e opinioni. 

“La località dell’altopiano dove saremo presenti - spiegano gli organizzatori - è conosciuta per la sua bellezza, ma sono meno noti i suoi problemi per chi non è residente. Oltre al tram, fermo ormai da anni anche per responsabilità dell’amministrazione, sono infatti molte le difficoltà alle quali devono far fronte i suoi abitanti: dall’accessibilità dei servizi per la salute, alla scarsa offerta di spazi per i giovani. Parleremo di questo, come di molto altro: ci confronteremo sullo stato dell’ex caserma di Banne, sulla mobilità e sullo stato di degrado di alcuni importanti spazi verdi presenti nella zona”.

Per chi vorrà al termine dell’esplorazione urbana di Opicina ci sarà un’ulteriore attività. Dato che nella visione di città di Adesso Trieste la mobilità attiva e la promozione dei sentieri che collegano la città al Carso sono centrali, Adesso Trieste invita i partecipanti a tornare, tutti assieme, verso Trieste seguendo il sentiero Rio Martesin che porta a Roiano (2,2 chilometri dall’obelisco di Opicina, si raccomandano scarpe adatte) per sperimentare la bellezza di questi percorsi e ragionare sull’opportunità di valorizzarli.