Teatro Rossetti, pienone per“6bullo6zero”: evento di sensibilizzazione su bullismo e cyberbullismo

Teatro Rossetti, pienone per“6bullo6zero”: evento di sensibilizzazione su bullismo e cyberbullismo

Affollatissima platea oggi al Teatro Rossetti per l’evento di sensibilizzazione sui temi del bullismo e cyberbullismo rivolto ai ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado cittadine, giunto alla terza edizione, promosso dal Dipartimento della Polizia Locale e Sicurezza del Comune di Trieste. Lo spettacolo gratuito, introdotto dal vicesindaco e da un video con la toccante testimonianza di una ragazza vittima di un episodio di bullismo, ha visto la partecipazione di numerosi studenti e insegnanti delle scuole secondarie di primo e secondo grado di Trieste, e ha avuto come ospiti d’eccezione Flavio Furian, Massimiliano Cernecca (Maxino) e l'attore Angelo Pintus, tra gli altri, Luca Penna, Sovrintendente Capo della Polizia Postale, Barbara Fazi psicologa dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata, il gruppo Dipartimento Politiche Sociali del Comune di Trieste e il PAG (Progetto Area Giovani). Moderatori: Christian Tosolin, Social Media Manager e Donatella Rocco, responsabile di P.O. dell’ufficio “Giovani” del Dipartimento Scuola, Educazione, Promozione Turistica, Cultura e Sport del Comune. Un particolare saluto è stato rivolto alla platea giovanile dal Sindaco di Trieste che ha sottolineato la valenza di un evento utile per capire come difendersi da un fenomeno che investe prepotentemente i giovani e che tutti devono conoscere. Infine ha voluto complimentarsi con Flavio Furian e Massimiliano Cernecca per il prorompente successo e l’impegno nelle scuole consegnando loro una targa “per l’importante risvolto sociale dell’attività artistica”.  Nel corso degli interventi è stata sottolineata l’importanza di puntare l’attenzione su fenomeni che spesso sfociano sia nella violenza psicologica che fisica convogliando nel modo giusto il messaggio indirizzato ai giovani che quest’anno, per affrontare temi così delicati, si è presentato in una nuova ‘duplice veste’: ‘scherzosa’ con i personaggi noti e apprezzati e più seria con interventi mirati che oltre a mettere in guardia su certi atteggiamenti dei bulli ha evidenziato quanto sia importante fare squadra e rimanere uniti tra compagni a scuola per fronteggiare prepotenza e malvagità trovando il coraggio di difendere chi viene preso di mira. Anche episodi di ‘esclusione’ e di rifiuto riguardano il bullismo.  La prevenzione in ogni caso, è fondamentale, per contrastare anche il fenomeno in rete del cyberbullismo dove i rischi sono elevati su tutti i canali social, compreso whatsapp, e anche i genitori devono esserne sempre al corrente. La trappola in cui cadono i giovani spesso è rappresentata dai videogiochi più diffusi e video chat attraverso cui vengono facilmente adescati da malintenzionati,  ha detto Luca Penna. In definitiva essere informati è indispensabile per sapere come evitare problematiche che spesso portano a epiloghi tragici.