Housing first, 3 appartamenti dalla Caritas per le famiglie residenti a Trieste senza fissa dimora

Housing first, 3 appartamenti dalla Caritas per le famiglie residenti a Trieste senza fissa dimora

Verso fine estate saranno agibili i tre appartamenti in via Vasari 5 a Trieste in corso di ristrutturazione (costo complessivo di 312 mila euro) messi a disposizione dalla Caritas in collaborazione con i servizi sociali del Comune per dare un tetto (al massimo per un anno, eventualmente rinnovabili) per tre famiglie residenti a Triste (massimo 12 persone) senza fissa dimora, pagando il 30% dell'eventuale guadagno lavorativo e degli assegni assistenziali comunali o regionali.

A presentare l'iniziativa il direttore della Caritas Diocesana di Trieste Don Alessandro Amodeo e l'assessore comunale alle politiche sociali Carlo Grilli.

Gli appartamenti, è stato sottolineato, non sono destinati a richiedenti asilo, ma esclusivamente a famiglie residenti a Trieste. I tre appartamenti hanno una metratura di 76, 80 e 95 metri quadrati.

L'Housing first è uno strumento che permette alle famiglie di iniziare un percorso verso l'autosufficienza, accompagnati dai referenti della Caritas e dei servizi sociali sia in ambito lavorativo sia in ambito scolastico per i figli. Le famiglie poi saranno inserite nelle graduatorie Ater per l'assegnazione dell' appartamento