Continui furti al Coop del Tiare, dopo settimane di pedimenti vengono arrestati

Continui furti al Coop del Tiare, dopo settimane di pedimenti vengono arrestati

Due arresti ed il recupero di ingente refurtiva sono il risultato di un’operazione compiuta lo scorso sabato pomeriggio dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia carabinieri di Gradisca D’isonzo. I due arrestati, m.d. di 60 anni e k.m. di 46 anni, entrambi di nazionalita’ croata, senza fissa dimora in italia, erano da qualche tempo nel “mirino” dei militari, sospettati di un grosso furto di generi alimentari ai danni dell’ipercoop del “tiare shopping” di Villesse. Le indagini sull’episodio hanno consentito di acclarare come i due fossero dediti alla sistematica consumazione di furti di merce di vario genere nei centri commerciali delle province di gorizia, Udine e Venezia. Per non essere individuati, i due celavano la refurtiva all’interno di corpetti elastici indossati in vita, dopo aver provveduto ad asportare eventuali placche antitaccheggio. Nel pomeriggio del 7 dicembre scorso, al termine di un prolungato pedinamento, iniziato a trieste e proseguito in veneto, la coppia e’ stata bloccata mentre stava rientrando in Croazia. ALL’interno della vettura sulla quale viaggiavano e’ stata rinvenuta merce riconducibile infatti a diversi furti consumati quel giorno a Venezia e Udine. Nella mattinata dell’11 dicembre, i due stranieri sono stati condotti dinanzi al giudice di Gorizia, che ne ha convalidato il fermo, disponendo per i due il divieto di dimora in regione.