Scart, il lato bello e utile del rifiuto, ultimi giorni per visitare l’esclusiva mostra

Scart, il lato bello e utile del rifiuto, ultimi giorni per visitare l’esclusiva mostra

Ultimi giorni per visitare l’esclusiva mostra "Scart, il lato bello e utile del rifiuto" del Gruppo Hera in collaborazione con Barcolana51, Regione Friuli Venezia Giulia e Comune di Trieste. Le inconfondibili opere, giunte a Trieste dal 3 ottobre, hanno già attirato migliaia di visitatori. Infatti, la mostra dalla sua apertura ha registrato più di 8 mila ingressi. I cittadini avranno tempo fino a domenica 20 ottobre alle ore 19 per recarsi ad ammirare le opere realizzate da artisti di fama internazionale, architetti e studenti delle Accademie di Belle Arti di Firenze e di Bologna, capaci di lavorare su materiali di scarto per ricavarne prodotti artistici, installazioni e particolari elementi di design. La mostra nasce nell'ambito del progetto Scart, ideato da Herambiente (società del Gruppo Hera) per incidere positivamente, proprio attraverso l'arte, sulla mentalità del recupero e del riuso, in assoluta continuità con l'impegno del Gruppo Hera sul fronte dell'economia circolare. Porte aperte, dunque, al pubblico di ogni età: chi lo desidera, infatti, potrà visitare gratuitamente la mostra entrando da Via del Mercato Vecchio. Le esclusive opere: da Marilyn Monroe ai delfini realizzati con materiali di recupero Le opere in mostra presso la location situata nel cuore della città, saranno pronte a sorprendere per le mille forme che può assumere la materia quando passa attraverso la forza rigenerante dell'arte. A cominciare dai sei delfini realizzati con materiali recuperati, come schede elettroniche, schermi di iPad e cavi elettrici,  per passare poi alle otto figure di uomini e donne che compongono l'installazione "Business Wo/men". Perline, vimini, stoffe, vanno poi a comporre il viso di Barbara Streisand di Mo Jiangxin; Federica Murittu costruisce un ritratto di Salvador Dalì utilizzando cavi elettrici, cerniere e seta; colorati ritagli di stoffa arrotolati vengono utilizzati da Federico Niccolai per comporre il volto di Lucio Dalla.