#ioapro, sanzionati 4 locali a Trieste tra cui Al Ciketo e Celestino: 50 clienti sanzionati

#ioapro, sanzionati 4 locali a Trieste tra cui Al Ciketo e Celestino: 50 clienti sanzionati
 
Nella giornata del 15 gennaio il Questore di Trieste ha disposto una capillare attività di controllo interforze per la verifica del rispetto delle misure di contenimento anti covid. Particolare attenzione è stata rivolta al monitoraggio dell’iniziativa #IO APRO 1501#, pubblicizzata su scala nazionale, con l’invito a esercenti e ristoratori a mantenere aperte le attività anche oltre i limiti di orario consentiti dalle disposizioni.
           Pur riscontrando un generalizzato rispetto della normativa e degli obblighi anticovid, sono stati quattro i pubblici esercizi sanzionati. Per due locali è scatta la sanzione accessoria della chiusura dell’attività. Sanzionati anche oltre venti clienti.
            Pizza Gourmet Celestino, via Diaz: contestata la presenza di oltre venti avventori che stavano consumando la cena a serata inoltrata, ben oltre l’orario di chiusura dell’attività.
           Ristorante Al David, Vineria con Cucina, via del Teatro: riscontrata la presenza di    circa venti avventori intenti a consumare cibi e bevande. Il titolare è stato sanzionato ed è stata disposta la chiusura per tre giornate.
           Ristorante Cio, via Galatti Là : è stata riscontrata e sanzionata la somministrazione oltre l’orario consentito.
           Bar al Ciketo di via San Sebastiano: contestata la  somministrazione oltre l’orario consentito e il mancato rispetto delle distanze di sicurezza.
       Nel corso dei controlli sono stati identificati circa 50 clienti, a carico dei quali è stata contestata la relativa sanzione. Sono in corso accertamenti sul conto degli avventori che si sono allontanati alla vista delle forze dell’ordine per eludere i controlli.

 

      Gli accertamenti proseguiranno nei prossimi giorni, anche allo scopo di intercettare eventuali situazioni di criticità e di accompagnare gli esercenti ad una corretta ed efficace applicazione delle misure di sicurezza previste.