Fvg, sempre di più le prenotazioni cancellate: «La situazione è sicura, si spera nel ritorno degli italiani»

Fvg, sempre di più le prenotazioni cancellate: «La situazione è sicura, si spera nel ritorno degli italiani»

Sempre di più le prenotazioni turistiche cancellate a Lignano, gli stranieri che desiderano trascorrere le proprie vacanze in Italia corrono il rischio di rimanere bloccati in quarantena al rientro, situazione che crea diffidenza nel turista.

I problemi si vengono a creare nella maggior parte dei casi con prenotazioni provenienti dall'Austria: in caso di viaggio in paesi a rischio, anche relativo (come l'Italia, che individua alti fattori di rischio nella sola regione della Lombardia, figurando come Paese con avviso di viaggio parziale), i datori di lavoro austriaci richiedono al rientro una quarantena obbligatoria non retribuita, una pratica dalla dubbia legalità secondo il console austriaco Clemens Mantl.

Tantissime le richieste di prenotazione da parte di italiani che desiderano usufruire del Bonus Vacanze, generalmente accettato dagli albergatori ma con qualche riserva, non ritenendolo un metodo sufficientemente efficace per l'iniezione di liquidità immediata di cui necessita il comparto.