Dj Gumja: «Stagione estiva è andata, temo discoteche chiuse per un anno, la vedo brutta»

Dj Gumja: «Stagione estiva è andata, temo discoteche chiuse per un anno, la vedo brutta»

Intervenuto dalla Slovenia in una piacevole conversazione con Trieste Cafe, il Dj Gumja ha parlato dei problemi che l’emergenza Coronavirus sta causando al suo lavoro: «Ho cancellato le serate che avrei dovuto tenere a marzo: la prima l’ho cancellata 3 settimane fa, prima che succedesse tutto. Ho sospeso gli eventi del 28 marzo e dell’11 aprile, posticipandoli ad ottobre e novembre, sperando che per allora la situazione sarà migliorata. Mi troverò costretto anche a cancellare le date del 26 aprile e del 9 maggio». Gumja ha anche detto la sua riguardo il futuro della movida in un mondo post-Coronavirus, soprattutto per il suo settore: «Sono preoccupato, purtroppo ho una ditta che organizza eventi, faccio il DJ e questo mese praticamente non ho guadagnato neanche un euro. Penso che, alla peggio, si andrà avanti minimo un anno, o fino a quando non ci sarà un vaccino o una medicina che possa fermare questo maledetto virus. Per la stagione estiva è un danno economico non indifferente, penso che ormai sia andata, non si farà nulla: i casi non diminuiscono, ma aumentano, quindi credo che la situazione per l’economia sarà brutta. Credo che anche i festival più importanti saranno cancellati». Ma come ripartire una volta che la situazione sarà passata? «Bisognerà ripartire pian piano, con meno gente, più “clubbing”.»

LEGGI ANCHE

ANDREA BINETTI: "PER I TEATRI 2020 PERSO"

----------------------

MESSA DAVANTI A FEDELI, TUTTI MULTATI

----------------------

CONTINUANO GLI ATTRAVERSAMENTI OLTRECONFINE

----------------------

DJ GUMJA: "TEMO DISCOTECHE CHIUSE UN ANNO"

----------------------

FIUME, UN SOLO CASO NELLE ULTIME 24 ORE

----------------------

UNA TRIESTINA: "26 GIORNI IN OSPEDALE, HO PERSO 20 CHILI"

----------------------

NASCE IL GRUPPO #SEPOLFAR A DOMICILIO

----------------------

2048 POSITIVI IN FVG