Candidatura comune da Trieste all'Istria a "Capitale europea della cultura 2025"

Candidatura comune da Trieste all'Istria a "Capitale europea della cultura 2025"

Importante incontro stamane nel Municipio di Trieste fra il Sindaco Roberto Dipiazza e tutti i Sindaci dei Comuni sloveni della costa istriana, con il "primo cittadino" di Pirano Đenio Zadković e i colleghi di Capodistria Aleš Bržan, di Isola Danilo Markočič e di Ancarano Barbara Švagelj (vicesindaco) che erano affiancati da Martina Gamboz project manager del Progetto "Piran-Pirano 4 for Istria 2025", per la candidatura comune di questo territorio a "Capitale europea della cultura 2025".

Ed è stato proprio questo il tema centrale del cordialissimo ma nel contempo molto "concentrato" incontro, nutrito di contenuti e programmi tutti miranti a precisare e "dare corpo" e forza a una candidatura, appunto, a "Capitale europea della cultura 2025" in grado di coinvolgere, oltre alle quattro località costiere slovene, anche la costa istriana croata, con la città di Pola, e, da parte italiana, il Comune di Trieste.

Il tutto, come hanno precisato e sottolineato tutti i presenti, per proporre un "prodotto" che, assieme alle caratteristiche peculiari di bellezza di questo territorio, dal Carso al mare, fino al Quarnero, possa presentare anche, al più alto livello, quel modello di pace fra i popoli, oltre due confini e "attraverso" tre lingue, che contraddistingue in modo eccellente, ormai da anni, i buoni rapporti raggiunti fra le nostre popolazioni, che la recentissima visita a Trieste dei Presidenti di Italia e Slovenia ha definitivamente suggellato.

Un modello di convivenza all'insegna della cultura, della cooperazione e dell'amicizia più vera che il Progetto "Piran-Pirano 4 for Istria 2025", assieme a Trieste e all'Istria intera, intende offrire all'Europa tutta e al mondo.

Con successivi incontri, già messi in cantiere, i prossimi passi del percorso di candidatura verranno ancor meglio messi a punto e in lavoro.