Arriva il Libro Parlato Lions per la Casa di Riposo F.lli Stuparich

Arriva il Libro Parlato Lions per la Casa di Riposo F.lli Stuparich
Dopo un anno di attesa a causa della situazione pandemica DUINO&BOOK Festival del Libro di Duino Aurisina attiva il Servizio del Libro Parlato Lions per la Casa di Riposo F.lli Stuparich di Sistiana e del Ceo di Malchina.
 
L’iniziativa supportata dal contributo del Bando Città Che Legge vinto nel 2019 attraverso un progetto presentato dal Comune di Duino Aurisina insieme alle entità associative partecipanti al Tavolo della Lettura con il nome “Algy il Magnifico Lettore”. Il giorno 6 marzo alle ore 10.00 in modalità on line in diretta sulla pagina facebook di DUINO&BOOK si svolgerà la cerimonia di presentazione e consegna dei tablet con il servizio di audiolibri.
 
L'incontro sarò aperto dal Presidente del Gruppo Ermada Vf Massimo Romita promotore di Duino&Book e dalla presidente Lidia Stain del Lions CLub Duino Aurisina, entità che seguira in futuro il Service, vedrà la partecipazione del Sindaco Daniela Pallotta e della Consigliere Delegata al Welfare Annalisa D'Errico, della Direttrice della Casa di Riposo Flli Stuparich Giuliana Guglia e dalla Responsabile del Ceo e della Quercia Erica Margarit, chiuderà gli interventi il Presidente dell Associazione Amici del Libro Parlato Lions Giulio Gasparini.
 
Il "Libro Parlato Lions" è un service della grande tradizione “lionistica”, noto in tutto il mondo ed annoverato fra i più significativi della storia del lionismo in Italia, nato con lo scopo di diffondere, tra coloro che per disabilità certificata non sono in grado di leggere autonomamente, la “buona lettura” e la cultura tramite la distribuzione gratuita ed in prestito di libri registrati da viva voce. Con questa iniziativa gli utenti della Casa di Riposo F.lli Stuparich di Sistiana e del Ceo (Malchina) potranno finalmente godere del Servizio di Libro Parlato.
 
Il Service è nato nel 1975 per iniziativa del Lions Club Verbania con la denominazione di “Servizio del Libro Parlato per i ciechi d’Italia “Robert Hollman” con il finanziamento della “Fondazione Robert Hollman” cui si sono aggiunti nel 1988 il centro operativo di Chiavari, gestito dal Lions Club Chiavari Host e nel 1989 il centro operativo di Milano Romolo Monti, gestito dall’Associazione Libro Parlato Lions ONLUS. L’iniziativa, rivolta alla divulgazione tra i non vedenti, s’integrava allora con la stampa Braille mediante la registrazione dei testi letti da viva voce su audiocassette.
 
Questo metodo, che i Lions hanno per primi utilizzato, fu molto razionale, pratico e gradito agli utenti. Dall’anno 2000, seguendo costantemente i progressi della tecnologia, le audiocassette sono state abbandonate e si è passati alla digitalizzazione delle registrazioni su cd in formato mp3. Da allora le tecnologie informatiche hanno assunto un ruolo sempre più rilevante nei processi educativi e d’integrazione sociale delle persone disabili e il Libro Parlato Lions si inserisce sempre più incisivamente nell’importante evoluzione che interessa questo particolare aspetto dell’informatica, realizzando i presupposti per un passo avanti dal punto di vista sociale. Risale al 2004 l’origine di un progetto che garantisse ai disabili della vista la più completa accessibilità ai siti internet e che si concretizzò alcuni mesi più tardi nella realizzazione del “Progetto Web”, che consente all’utente (cieco, ipovedente, dislessico, ecc.), regolarmente iscritto e abilitato, di scaricare l’audiolibro tramite connessione internet dal sito www.libroparlatolions.it su PC e poi su qualsiasi “Lettore” portatile MP3. Nel 2011 con la creazione del nuovo sito www.libroparlatolions.it gli audiolibri non solo possono essere scaricati ma anche ascoltati in streaming da tablet o smartphone. Favorito dalla tecnologia il Servizio LPL si sta sempre più rivolgendo a moltissime altre categorie di persone che, a causa dei più disparati motivi, non sono in grado di leggere in modo autonomo: persone anziane che, a causa di patologie collegate alla loro età, non riescono più a leggere autonomamente, ammalati di Parkinson, Sclerosi Multipla e Sla, ragazzi down e persone dislessiche, persone ospedalizzate o in terapie prolungate.Tale disponibilità ha reso possibile anche il coinvolgimento di biblioteche, istituti scolastici, case di cura e di riposo, strutture ospedaliere nella divulgazione e nella distribuzione del Libro Parlato Lions in base a specifica convenzione.
 
Infine nel 2018 è stata realizzata l'App Libro Parlato Lions dal 1975 , uno degli strumenti per fruire del servizio sia a casa propria sia in mobilità, da smartphone o tablet. Grazie all'app LPL dal 1975 è possibile scaricare l’audiolibro e tenerlo in archivio per essere ascoltato dall'utente in qualunque momento della giornata. In particolare per i disabili visivi l' app LPL dal 1975 è integrata con l’utilissima funzione voice-over, il noto lettore di schermo che fornisce l’audiodescrizione di ciò che viene toccato dal dito che scorre sullo schermo del dispositivo.
 
L'app LPL dal 1975 costituisce un ulteriore traguardo nella lunga storia del Libro Parlato Lions e rappresenta un punto di partenza straordinario per nuovi progetti al servizio della disabilità.