Rinnovo della convenzione del Programma "Attività sportive in campo equestre per disabili"

Rinnovo della convenzione del Programma "Attività sportive in campo equestre per disabili"

Nell’ambito degli interventi e servizi per la promozione e la tutela dei diritti di cittadinanza sociale della regione FVG, ASUGI ha rinnovato la convenzione con il Comune di Trieste per la realizzazione del Programma "Attività sportive in campo equestre, rivolte a soggetti con disabilità fisiche, psichiche, sensoriali e con situazioni di svantaggio sociale dipendenti da qualunque causa".

Il Comune di Trieste, da anni sostiene, l’attività di pet-therapy a favore di utenti disabili, minori e non, che si avvalgono dei servizi sociali e sanitari distrettuali, operando in sinergia per una programmazione riabilitativa individuale anche per il tramite – sin da 2012 - di un rapporto convenzionale con l’Azienda Sanitaria, volto alla gestione congiunta, nell’ambito delle rispettive peculiari competenze, del Programma “attività sportive in campo equestre, rivolte a soggetti con disabilità fisiche, psichiche, sensoriali e con situazioni di svantaggio sociale dipendenti da qualunque causa”, in base al quale i due Enti collaboravano con un contributo annuo totale di euro 30.000,00 (€ 15.000,00 per ciascuno), rimanendo a cura dell’Azienda Sanitaria, fra altro, l’individuazione, secondo apposito iter procedurale, di un idoneo soggetto per l’effettivo svolgimento delle attività.

L’iniziativa è finalizzata al realizzarsi dell’integrazione sociosanitaria, al coordinamento e all’integrazione tra i servizi sociali e i servizi sanitari, al fine di assicurare una risposta unitaria alle esigenze di salute e di benessere della persona, indipendentemente dal soggetto gestore degli interventi, riconoscendo - nel contempo - il ruolo sociale dei soggetti del terzo settore e degli altri soggetti senza scopo di lucro.

L’attività di pet-therapy rappresentano un metodo co-terapeutico che, attraverso attività ludico-ricreative e con l'ausilio degli animali, stimola il paziente a livello motorio e psicologico, permettendogli di assumere il ruolo di protagonista dell'interazione partecipando attivamente al processo riabilitativo. La pet-therapy si distingue in Attività Assistite con Animali, che si pongono come obiettivo primario il miglioramento della qualità di vita di alcune categorie di persone (anziani, detenuti, tossico dipendenti, non vedenti, ecc…), e in Terapie effettuate con l’ausilio di animali, cioè delle co-terapie finalizzate a migliorare le condizioni di salute di un paziente, mediante il raggiungimento di obiettivi definiti. Inoltre, per le persone con disabilità l’attività fisica e lo sport, oltre a ricoprire un ruolo essenziale in campo riabilitativo, sono uno strumento essenziale per lo sviluppo psicofisico, per promuovere ed educare all’autonomia, potenziare le capacità esistenti, accrescere l’autostima e per favorire l’integrazione sociale.