Operati a Monfalcone i primi pazienti triestini

Operati a Monfalcone i primi pazienti triestini

Sono stati operati ieri a Monfalcone i primi pazienti triestini. Più precisamente sono state eseguite 4 plastiche per ernia inguinale in regime di Day Surgery. La seduta è terminata in orario e i pazienti dimessi nel primo pomeriggio.

Venerdì scorso era stata annunciata la riorganizzazione del Dipartimento Chirurgico di Gorizia e Monfalcone che, dopo la riduzione dell’attività durante il periodo del lockdown, ha ripreso la sua normale attività a partire da giugno con l’aggiunta alla normale programmazione di 4 sedute operatorie a settimana a partire da ottobre.

Due sale operatorie a settimana sono a disposizione dei pazienti triestini: questi ultimi, opportunamente informati, saranno operati dagli stessi chirurghi che li avevano presi in carico a Trieste, garantendo adeguata continuità assistenziale. Le operazioni effettuate a Monfalcone avvengono infatti con il consenso dei pazienti e mantenendo la personalizzazione delle cure.

Gli ospedali Isontini, infatti, secondo protocollo aziendale, rimarranno “Covid free”, mentre a Trieste verranno concentrati i pazienti positivi dell’area Giuliano-Isontina.

I pazienti di Gorizia e Monfalcone non subiranno alcun ritardo, in quanto per i pazienti triestini sono state programmate sedute operatorie aggiuntive dedicate, consolidando la collaborazione e coesione tra i due ospedali, un processo già avviato da tempo che si sta in questo grave momento di criticità.