Autorizzazione alla conduzione dello Studio no profit “Caratterizzazione biologica del linfoma a cellule del mantello refrattario o recidivato dopo la prima linea di terapia (MANTLE-FIRST BIO)

Autorizzazione alla conduzione dello Studio no profit “Caratterizzazione biologica del linfoma a cellule del mantello refrattario o recidivato dopo la prima linea di terapia (MANTLE-FIRST BIO)

ASUGI informa che è stata autorizzata la conduzione dello Studio no profit, multicentrico, osservazionale non farmacologico intitolato “Caratterizzazione biologica del linfoma a cellule del mantello refrattario o recidivato dopo la prima linea di terapia (MANTLE-FIRST BIO)”.

Il linfoma a cellule mantellari (MCL) è una malattia molto aggressiva ed incurabile, rappresentando il 6% di tutte le forme di Linfoma non-Hodgkin.

Lo Studio, promosso dalla Fondazione Italiana Linfomi Onlus, si svolgerà presso la Struttura Complessa di Ematologia dell’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina e sotto la responsabilità scientifica del Prof. Francesco Zaja, prevede l’arruolamento di 80 pazienti complessivi a livello nazionale, di cui 3 presso ASUGI, con diagnosi di linfoma a cellule del mantello tra il 1° gennaio 2008 e il 30 giugno 2020, trattati secondo la pratica locale a discrezione del medico (prima linea di terapia).

Il quesito scientifico dello studio è la caratterizzazione biologica dei pazienti con MCL con l'obiettivo di comprendere meglio i meccanismi di resistenza alla terapia e migliorare l'allocazione terapeutica dei pazienti che sono recidivati/refrattari a rituximab e a chemioterapia di induzione con intento curativo.