Prima uscita stagionale a Izola per la Pallamano Trieste: sconfitta di misura

Prima uscita stagionale a Izola per la Pallamano Trieste: sconfitta di misura

RD Butain Plin Izola - Pallamano Trieste 31-25 (9-7;17-18)
Pallamano Trieste: Bosco, Bratkovic 5, Dapiran 5, Di Nardo 4, Doronzo, Hrovatin 4, Mazzarol, Milovanovic, Nait, Parisato, Pernic 4, Popovic 1, Radojkovic, Sandrin 1, Stojanovic, Valdemarin, Visintin 1, Zoppetti. All.: Carpanese

Prima uscita stagionale per la Pallamano Trieste che in gara amichevole a Izola ha affrontato la locale formazione militante nella massima divisione nazionale slovena.
Al di la del risultato favorevole alla squadra di casa, che conta relativamente in questa parte di stagione, la nota più rilevante in casa biancorossa è il brutto infortunio accorso a Radojkovic, dopo 10' dall'avvio della partita il regista ospite è dovuto infatti uscire anzitempo, certamente una brutta tegola per l'economia di gioco del Trieste in quanto Jan oltre ad essere uomo spogliatoio è il metronomo della squadra.
Il match ha visto la disputa di 3 tempi da 20' con l'aggiunta di ulteriori 20' dove coach Carpanese ha dato ampio spazio agli under Mazzarol, Nait, Stojanovic, Bosco, Parisato, Valdemarin e Doronzo.
Queste le parole del tecnico a fine gara: “Abbiamo preparato poche cose a livello tattico in quanto per me era importante vedere l'impegno e il giusto atteggiamento messo dai ragazzi sul rettangolo di gioco, nel complesso posso ritenermi soddisfatto anche se tutto passa in secondo piano dopo il brutto infortunio a Radojkovic, tutto lo staff è vicino a Jan nell'augurarli una pronta guarigione. Indubbiamente c'è molto da lavorare, dobbiamo ancora mettere tutti i tasselli al posto giusto, ora l'importante è mettere benzina nel motore per poi concentrarsi maggiormente sulla tattica. Vorrei inoltre sottolineare come molto positive sono state le prestazioni dei nuovi innesti Dapiran e Bratkovic come pure le prove dei pivot Di Nardo e Pernic”.
I prossimi impegni vedranno Trieste affrontare in gare amichevoli venerdì 14 agosto il Zamet, il 21 l'Umag e una settimana più tardi il Koper.