Pallanuoto, A1 maschile: Trieste affronta il Nuoto Catania

Pallanuoto, A1 maschile: Trieste affronta il Nuoto Catania

Verso un altro confronto insidioso. Sabato 4 dicembre, nella decima giornata del campionato di serie A1 maschile, alla “Bruno Bianchi” la Pallanuoto Trieste ospiterà il Nuoto Catania. Inizio fissato alle ore 17.30, si può assistere alla partita su prenotazione (info su www.pallanuototrieste.com), la gara sarà trasmessa in diretta streaming su Vimeo.

 

Qui Pallanuoto Trieste

Settimana proficua di lavoro per la squadra dello sponsor Samer & Co. Shipping. Dopo il nitido successo esterno ai danni del Posillipo, il gruppo alabardato ha badato soprattutto a recuperare le energie e poi si è concentrato sul confronto di sabato con il Catania, avversario assolutamente da non sottovalutare. “Classifica bugiarda quella dei siciliani - spiega l’allenatore Daniele Bettini - hanno qualità e quantità, un tecnico preparato che sa motivarli, per le prestazioni offerte meriterebbero senza dubbio di stare più in alto. Ci attende una sfida pericolosa che dovremo gestire al meglio sotto l’aspetto tattico”. Il test infrasettimanale con il Primorije di Fiume ha confermato i progressi fisici degli uomini di Bettini: “Stiamo recuperando brillantezza, siamo in condizione e vogliamo conquistare il bottino pieno. Anche col Catania dovremo imporre il nostro gioco e il nostro ritmo. Loro si difendono con una zona molto stretta, cercheremo di servire i nostri centroboa o in alternativa far avanzare i tiratori. Di certo non ci possiamo permettere distrazioni, proveremo fin da subito a mettere la partita sui binari a noi più congeniali”. Per quanto riguarda la formazione, Bettini deciderà soltanto dopo l’allenamento di rifinitura se operare qualche modifica rispetto ai tredici del successo di Santa Maria Capua Vetere.

 

L’avversario: Nuoto Catania

Ritornata nel massimo campionato dopo due anni di assenza, la compagine etnea ha vissuto un inizio di stagione non facile dal punto di vista dei risultati. Sono sette i punti in classifica, frutto dei successi con Salerno (13-11) e Lazio (12-9 al Foro Italico) e del pari casalingo con il Posillipo (9-9). Ma attenzione che il Catania ha messo in difficoltà la Pro Recco, 8-5 per i campioni d’Europa e anche l’Ortigia Siracusa, chiamato agli straordinari per espugnare la  “Scuderi” (10-11). Squadra imprevedibile quella guidata da Giuseppe Dato, capace di sfornare grandi partite e poi di incappare in giornate storte. Sono soltanto due gli innesti rispetto alla squadra che ha conquistato la promozione, ovvero il difensore montenegrino Bojan Banicevic (preso dal Lille) e l’ex Florentia Giovanni Generini. Attenzione in particolare alla batteria dei tiratori, guidata da Alessio Privitera, con 22 gol vice capocannoniere della A1, dal talento dell’eterno Nenad Kacar (classe 1982), e dai veterani Giorgio La Rosa e Andrea Tringali. La coppia di centroboa è formata da Giorgio Torrisi e l’affidabile Nikola Eskert. L’ultimo confronto diretto tra le due formazioni risale al 16 febbraio 2019, quando alla “Bruno Bianchi” la Pallanuoto Trieste si impose per 8-4.

 

Gli arbitri

La sfida tra Pallanuoto Trieste e Nuoto Catania sarà diretta da Luca Castagnola di Roma e Antonio Guarracino di Napoli, delegato Michele Ingannamorte.