Covid, Focolaio a Pechino: “Il peggiore da marzo, quasi 2 milioni di persone in lockdown”

Covid, Focolaio a Pechino: “Il peggiore da marzo, quasi 2 milioni di persone in lockdown”
A Pechino negli ultimi giorni sono stati registrati 15 nuovi casi di Covid-19, di conseguenza le autorità sanitarie hanno imposto un lockdown a 1,7 milioni di persone nel distretto di Daxing. Numerosi luoghi pubblici, inclusi uffici, hotel, ristoranti, fabbriche e supermercati, sono stati chiusi mentre i residenti del quartiere sono stati sottoposti a test di massa. "I casi rilevati a Daxing hanno rivelato che la situazione epidemica è dura e complessa – ha dichiarato Xu Hejian, portavoce della municipalità, in conferenza stampa -Non possiamo allentare sulla prevenzione dei casi importati e sul rimbalzo domestico". Pechino ha anche esteso a 28 giorni il periodo di restrizioni a chiunque arrivi dall'estero, di cui 14 di quarantena in strutture centralizzate e poi presso la propria residenza per altre due settimane. A livello nazionale sono stati riscontrati oltre mille contagi dall'inizio di gennaio, principalmente nelle vaste province rurali settentrionali della Cina.