Il Consiglio Comunale verso la “dematerializzazione”, Panteca: «Ci sarà un abbattimento almeno del 50%»

Il Consiglio Comunale verso la “dematerializzazione”, Panteca: «Ci sarà un abbattimento almeno del 50%»

Una rilevante novità si sta concretizzando nel Consiglio Comunale di Trieste, massimo Organo rappresentativo e decisionale cittadino, per iniziativa del Presidente, Francesco di Paola Panteca, che si propone di attivare a breve un'ampia “dematerializzazione" di tutta una numerosa serie di attività proprie del Consiglio.

Concretamente. ciò avverrà tramite la consegna a tutti i Consiglieri, in collaborazione con il Dipartimento Innovazione del Municipio, di un tablet (in comodato d'uso da riconsegnare a fine mandato) perfettamente configurato per accedere alle sezioni informatiche di deposito degli atti e documenti consiliari.

 

In tal modo si potrà prescindere dal fornire i documenti cartacei. con evidente risparmio non solo in termini immediatamente economici, grazie al contenimento del consumo di carta, di toner e dell‘usura delle fotocopiatrici (a rendiconto del 2019 si può evincere che gli Organi Istituzionali del Comune hanno consumato 400 risme di carta) ma anche in termini di minor "tempo lavoro” dei dipendenti addetti.

Guarda il video

IL VIDEO-SERVIZIO