Baby gang e sicurezza a San Giacomo, incontro in Circoscrizione: "Serve più senso di responsabilità dalle famiglie"

Baby gang e sicurezza a San Giacomo, incontro in Circoscrizione: "Serve più senso di responsabilità dalle famiglie"
"Interessante incontro ieri sera in Circoscrizione , una partecipazione inaspettata e viva a dimostrazione che l'argomento è sentito e c'è bisogno e voglia di affrontarlo. 
Ho presentato la mia mozione sulle problematiche giovanili soprattutto nel rione di San Giacomo, sollecitata da famiglie e negozianti che hanno subito abusi da parte di questi gruppi di ragazzini.
La Presidente Novel mi ha proposto di creare un'audizione con la presenza degli Assessori De Blasio e Matteoni.
A tale audizione hanno partecipato anche rappresentanti della Polizia locale del Nucleo Interventi Speciali, la dirigente dei Servizi Educativi del Comune e dei Ricreatori Pitteri De Amicis Padovan, la Dirigente scolastica del Comprensivo Bergamas, alcuni docenti dello stesso, rappresentanti dello SMAC, dell'OMA-CIOFS, del Comitato dei residenti di San Giacomo e comuni cittadini interessati a capire e a migliorare la situazione.
È risultato evidente in alcuni casi un'assenza delle famiglie, di chi ha più responsabilità in questi comportamenti. 
Molti hanno chiesto che si attui un'azione a questo livello, richiedere una maggior importanza del ruolo della famiglia nell'educazione. 
In rione non mancano né le occasioni di gioco organizzato né gli spazi di gioco libero, non strutturato.
Il ricreatorio propone un progetto per gli adolescenti GROWIN UP con attività al di fuori del ricreatorio, gite ed escursioni, visite ai musei, attività musicali, teatrali, manuali e molto altro.
L' oratorio di San Giacomo, grazie all'intervento di un aiuto a Don Rudy ha, finalmente direi, riaperto le porte ai ragazzi.
L' oratorio dei Salesiani mette a disposizione un campo di calcio a 7 in erba sintetica, campi da basket e spazi in cui stare in socialità in modo aconfessionale.
Anche l'oratorio dell'OMA è aperto a tutti dopo le ore 16.
Si è stabilito di implementare un lavoro di rete per creare una comunità che possa agire su queste problematiche.
Ognuno metterà in atto delle azioni per arginare il disagio di questo momento storico, non dimenticando ciò che hanno vissuto e ciò che hanno provato i ragazzi in questi anni di pandemia.
Nell'ottica di creare nuovi spazi di aggregazione giovanile la Circoscrizione ha ricordato la mozione votata all'unanimità per la creazione di una pista da break dance nel giardino di Via Orlandini, come messaggio di fiducia nei confronti delle nuove generazioni".
A riferirlo Roberta Dambrosi - Consigliere V Circoscrizione