Sabrina Morena (OpenFvg): «Grave il rischio della perdita di 500 posti di lavoro nell'accoglienza»

Sabrina Morena (OpenFvg): «Grave il rischio della perdita di 500 posti di lavoro nell'accoglienza»

«Ancora una brutta notizia rispetto ai livelli occupazionali che riguarda il territorio triestino. Alle varie crisi aziendali si aggiungono le operatrici e gli operatori che si occupano dell'accoglienza diffusa di ICS e Caritas che a causa delle nuove norme del decreto sicurezza corrono il rischio di perdere il loro posto di lavoro». Lo rileva in una nota Sabrina Morena, consigliere comunale di OpenFvg. «Sono - continua la nota - dei seri professionisti che negli anni si sono formati per dare assistenza pratica, psicologica, legale, linguistica a i richiedenti asilo. Il decreto sicurezza con le decurtazioni a livello economico oltre a mettere in pericolo la buona pratica dell'accoglienza diffusa, mette anche in secondo piano le professionalità legate all'accoglienza e non si preoccupa minimamente delle ricadute nelle vite delle persone che lavorano in questo ambito». «Esprimo - ancora -  tutta la mia solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori del settore, e tutta la mia preoccupazione per il futuro occupazionale della nostra città. Non si può pensare che risolveremo tutto con il turismo e la riqualificazione del Porto Vecchio che chissà quando avverrà. L'attuale governo nazionale e l'amministrazione regionale e comunale si interessano ben poco ai posti di lavoro che sono a rischio nei vari settori della città con la conseguenza di un impoverimento generale dei suoi abitanti». «Ricordo - conclude Sabrina Morena - a tutti che non si vive di solo annunci, né di "brioches". Il lavoro è pane e dignità».