Contrada, venerdì sul palco il mentalista Vanni Dd Luca con "Prodigi"

Contrada, venerdì sul palco il mentalista Vanni Dd Luca con

Riesce a risolvere il cubo di Rubik, a comporre un Sudoku,  il tutto mentre recita la Divina Commedia a memoria (da un qualsiasi verso scelto casualmente dal pubblico). Tutto contemporaneamente, e in due minuti. A riprova che anche gli uomini possono essere multitasking riesce a fare dei veri e propri “Prodigi”, proprio come il titolo del suo spettacolo. Lui si chiama Vanni De Luca, viene da Pavia, ha 29 anni, ed è specializzato in una branca laterale dell’illusionismo. Per comodità lo chiamiamo mentalista, anche se la sua forza è la memoria che tiene in costante allenamento. Uno spettacolo unico nel suo genere nel quale il pubblico viene catapultato indietro nel tempo, oltre un secolo fa, in unʼepoca dove i fenomeni umani suscitavano grande attenzione e clamore.

Autentico specialista delle meraviglie, al Bobbio in un fuori abbonamento straordinario della stagione Contrada, il 15 dicembre alle 20.30 sul palco a Trieste, un uomo che è riuscito ad utilizzare il proprio corpo e la propria mente grazie ad un allenamento quotidiano e costante, attraverso lo studio e un rigore assoluto sviluppati in molti anni. «Mi sono appassionato 5 anni fa - racconta Vanni De Luca - quando ho incontrato un amico torinese che sapeva la Divina Commedia a mente. Ho pensato che mi sarebbe piaciuto poterlo fare anche io, e mi sono messo a studiare. Un lavoro duro,  mi alleno otto ore al giorno, appena mi sveglio comincio a recitare ininterrottamente la Divina Commedia».

In una ambientazione a metà tra uno studio medico e un salotto ottocentesco, Vanni racconterà vita morte e prodigi dei suoi maestri e predecessori da Harry Kahne a Mirin Dajo aprendo lo scrigno delle sue multiformi capacità: ricordare centinaia di pagine di un libro, risolvere in pochi secondi complicatissimi enigmi matematici, spingere il proprio corpo oltre i limiti della natura, scrivere e parlare al contrario. Può ripercorrere negli anni passati tutti i giorni della settimana: dategli una data qualsiasi indietro fino al 1800 e lui in pochi istanti saprà dirvi che giorno era. Può giocare una partita a scacchi bendato. Studiare una rivista completa in tre ore: se gli dite il numero della pagina saprà ripetervi cosa c’è scritto. Ma Vanni De Luca ha allenato non solo la mente,  anche il corpo: può camminare sui vetri, rallentare il battito cardiaco e dominare il dolore. Un uomo, un fenomeno. Un Prodigio.

Per lo spettacolo è a disposizione il parcheggio gratuito presso la Coop Alleanza 3.0 (Via della Tesa). Prenotazioni e prevendite presso le biglietterie del Teatro Bobbio, del Ticketpoint e su Vivaticket.