Operaio pregiudicato coltivava marijuana in casa per "arrotondare": ARRESTATO

Operaio pregiudicato coltivava marijuana in casa per "arrotondare": ARRESTATO

I Carabinieri della stazione di Polcenigo in collaborazione con personale della compagnia di Pordenone nor - sezione radiomobile hanno arrestato A.P., 50enne di Azzano Decimo (Pn), pregiudicato, operaio, ritenuto responsabile di detenzione e coltivazione di marijuana finalizzata alla cessione illecita e porto abusivo di coltello. I militari avevano acquisito elementi per ritenere fosse dedito alla coltivazione e cessione illecita di sostanze stupefacenti e nel pomeriggio del 3 giugno scorso e’ scattato il controllo. L’uomo, individuato a Pasiano nelle vicinanze del luogo di lavoro, veniva fermato in un parcheggio ai confini territorio con Azzano Decimo a bordo della sua autovettura. sottoposto a perquisizione personale e veicolare veniva trovato in possesso di un coltello a scatto con lama di circa 12 cm, che estraeva dalla tasca dei pantaloni e all’interno dell’abitacolo uno spinello di marijuana e del tabacco mescolato a medesima sostanza del peso di circa 20 grammi.

La perquisizione veniva quindi estesa alla sua abitazione di Tiezzo di Azzano Decimo.  nel terrazzo di casa e nello scantinato venivano rinvenute sette piante di cannabis con infiorescenze dell’altezza di circa un metro e mezzo accuratamente coltivate all’interno di una serra con impianto di aereazione e tutto l’occorrente per la coltivazione. La finestra dello scantinato era stata opportunamente velata con un sacchetto di nylon nero per impedire la visione dall’esterno. Tenuto conto del quantitativo di sostanza stupefacente coltivata e rinvenuta nell’autovettura da non ritenersi destinate all’uso esclusivamente personale, il prevenuto (difeso da avv. Bernardi Nisco) veniva arrestato e posto ai domiciliari a disposizione dell’a.g. - pm dott. Carmelo barbaro. nell’udienza di questa mattina il gip ha convalidato l’arresto e disposto la sua liberazione.