Muggia, quasi ultimati i lavori della nuova sede della Protezione Civile

Muggia, quasi ultimati i lavori della nuova sede della Protezione Civile

Sono in fase di ultimazione i lavori della sede della Protezione Civile muggesana!

Sulla base del progetto “Realizzazione della nuova sede della Protezione Civile” redatto dall’Arch. Giorgio Penco di Trieste, infatti, a seguito dell’espletamento della procedura di affidamento dei lavori, l’aggiudicazione è andata all’Impresa EDILTREVISO S.r.l.- con sede a Treviso - che aveva presentato un’offerta complessiva di €. 104.766,09 I.V.A. esclusa, pari ad un ribasso percentuale del 13,69% sull’importo dei lavori posti a base di gara.

“Al momento si sta procedendo nelle finiture della parte esterna ed interna, ma credo si possa tranquillamente dire che i lavori della struttura siano quasi conclusi” ha raccontato l’assessore Francesco Bussani. “Siamo a buon punto anche sul piano dei lavori relativi all’impiantistica che si prevedono terminati entro la fine dell’estate. Seguiranno piccoli interventi come l’inserimento delle tabelle e le opere esterne di sistemazione del terreno, ma entro la fine dell’anno questa importante opera potrà essere conclusa.”

Approvato, infatti, il progetto definitivo/esecutivo redatto dall’Ing. Mirko Memo dello studio 4I ASSOCIATI di Trieste dell’importo complessivo di € 121.112,00, è seguita l’aggiudicazione dell’appalto dei lavori di impiantistica a favore dell'operatore economico che ha offerto il prezzo più basso e quindi alla C.E.M. S.r.l. -  con sede in Ronchi dei Legionari (GO) - per l’importo complessivo offerto di € 68.086,35.

“La nuova struttura sorge a Vignano, zona che si colloca in posizione ottimale dal punto di vista viario, risultando ben servita dalle infrastrutture della Lacotisce–Rabuiese, utile anche in un'ottica di collaborazione transfrontaliera e baricentrica rispetto al Comune di San Dorligo e quello di Trieste. Gli interventi attualmente finanziati hanno consentito la realizzazione del corpo principale adibito ad ospitare gli uffici e gli spogliatoi in cui i volontari della squadra di Protezione Civile comunale potranno svolgere le proprie attività” ha spiegato l’assessore Francesco Bussani. “Tuttavia, per rendere davvero efficientemente operativa la sede, è necessaria la costruzione dell’annessa struttura di servizio per il ricovero degli automezzi in dotazione e per le attrezzature necessarie allo svolgimento delle attività. In tal senso, il novembre scorso abbiamo già chiesto all’assessore Riccardi la disponibilità ad un incontro per presentare la proposta progettuale di completamento realizzata con il contributo della Protezione Civile locale. L’emergenza Covid ha chiaramente obbligato ad un brusco arresto, ma auspichiamo di poter quanto prima confrontarci con la Regione in modo da poter veder concluso questo progetto così importante per tutta la nostra comunità”.

“Il contributo della Protezione Civile è stato fondamentale nelle situazioni emergenziali che ci siamo trovati ad affrontare nell'ultimo anno. È giusto che i volontari abbiano a disposizione una sede funzionale e pienamente operativa per svolgere la propria attività. Restiamo ora in attesa di una risposta dall'assessore Riccardi, che spero supporti la nostra richiesta di incontro per dare conclusione a quest'opera, che per diverse ragioni ha avuto un iter realizzativo molto lungo” ha concluso Bussani.