Pallanuoto, A1 maschile: Trieste rimonta e batte il Posillipo

Pallanuoto, A1 maschile: Trieste rimonta e batte il Posillipo

Successo esterno in rimonta per la Pallanuoto Trieste nella settima giornata di andata del campionato di serie A1 maschile. Alla “Felice Scadone” la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping ha battuto il Posillipo per 9-13, dopo essersi anche ritrovata sotto di tre gol nel secondo periodo. Una vittoria preziosa che permette agli alabardati di conservare il quinto posto in classifica e di tenere il passo delle dirette rivali nella corsa ai play-off. “Partita complicata - spiega l’allenatore Daniele Bettini - eravamo un po’ contratti soprattutto all’inizio, è fisiologico in questa fase della stagione. Pian piano abbiamo chiuso con più attenzione in difesa e anche in fase offensiva le cose sono andate meglio”.

La cronaca. I partenopei passano con Briganti in superiorità numerica dopo 1’07’’ (0-1), Podgornik, Bego in superiorità e Bini firmano il sorpasso ospite (1-3), l’uomo in più del Posillipo funziona, Manuel Lanfranco e l’americano Abramson rispondo a Inaba per il 3-4 di fine primo periodo. Nella seconda frazione accade di tutto. Il Posillipo scappa sul 7-4 grazie alle reti in rapida successione di Mattiello, Briganti due volte e Abramson. Sul -3 Trieste fallisce anche un tiro di rigore con Inaba e sembra faticare a trovare il bandolo della matassa. Mezzarobba accorcia su rigore (7-5), poi negli ultimi 50’’ del tempo Inaba va a segno due volte con l’uomo in più: 7-7 (quasi insperato) al cambio di campo.

La fiammata alabardata cambia radicalmente l’inerzia del match. Nel terzo periodo il solito Inaba firma il sorpasso (7-8) e Mladossich butta dentro il +2 in superiorità (7-9). Il Posillipo comunque non si arrende e rimane in scia grazie al rigore di Briganti. Si entra negli ultimi 8’ di gioco sull’8-9. Trieste non si distrae. Mezzarobba e Podgornik fanno 8-11, Briganti accorcia ancora su rigore (9-11), Inaba si riscatta dai cinque metri e firma il 9-12, Podgornik a 2’32’’ dalla fine chiude i conti con la rete del definitivo 9-13. “Sapevamo che non sarebbe stato semplice - conclude il d.s. Andrea Brazzatti - campo difficile, loro ci hanno messo il massimo impegno, siamo stati bravi a prenderci questi tre punti”.

Si torna a giocare già mercoledì 7 dicembre, quando alla “Bruno Bianchi” sarà di scena il Bogliasco (ore 19.30).

 

POSILLIPO - PALLANUOTO TRIESTE 9-13 (3-4; 4-3; 1-2; 1-4)

POSILLIPO: Izzo, Iodice, M. Lanfranco 1, Abramson 2, Mattiello 1, Aiello, Somma, J. Lanfranco, Briganti 5, Scalzone, Milicic, Saccoia, Spinelli. All. Brancaccio

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 3, Petronio, Buljubasic, Vrlic, Valentino, Bego 1, Mezzarobba 2, Razzi, Inaba 5, Bini 1, Mladossich 1, Ghiara. All. Bettini

Arbitri: Petronilli e Nicolosi

NOTE: usciti per limite di falli Somma (P) e Buljubasic (T) nel terzo periodo, M. Lanfranco (P), Buljubasic (T) e Valentino (T) nel quarto periodo; nel secondo periodo Iodice (P) espulso per proteste; nel secondo periodo Spinelli (P) ha parato un rigore a Inaba; superiorità numeriche Posillipo 4/12+2 rigori, Pallanuoto Trieste 5/12+3 rigori