Mercato dell’auto giù anche a Giugno: -24,1%

Mercato dell’auto giù anche a Giugno: -24,1%
“Il mercato europeo dell'auto registra a Giugno un nuovo forte calo.” E' questo quanto emerge dai dati diffusi da Acea, secondo cui a giugno si segnala una flessione del 24,1% con 1.131.843 immatricolazioni, rispetto alle 1.491.465 nello stesso mese del 2019. Il gruppo FCA ha immatricolato 64.927 auto, il 28,2% in meno dello stesso mese del 2019 e la quota di mercato scende dal 6,1 al 5,7%. Il declino riguardato tutti i principali Paesi europei, ad eccezione della Francia, che segna un +1,2% grazie agli incentivi sui veicoli a basse emissioni introdotti dal governo a inizio mese. Per il resto, il segno meno è a doppia cifra: Spagna -36,7%, Germania -32,3%, Italia -23,1%. Considerando i primi sei mesi del 2020 le immatricolazioni scendono del 39,5%: un numero drammatico che riflette i ribassi storici in quattro mesi consecutivi.    Fca bene in Germania, ma il mercato perde ancora - Situazione difficile anche per Fca, che però comincia a vedere la luce in fondo al tunnel. Dopo il lungo periodo di rallentamento delle vendite, a giugno sembra infatti che la situazione stia lentamente tornando alla normalità. La chiusura di tutte le attività non necessarie dall'11 marzo (incluse le concessionarie e ogni punto vendita di auto) ha influito pesantemente sulle vendite. La progressiva e parziale riapertura da metà maggio delle autorità commerciali non ha ancora permesso di raggiungere i livelli pre-pandemia e le incertezze ancora evidenti a giugno negli acquisti di ogni genere, a maggior ragione nell'automotive, hanno come conseguenza un mese ancora molto difficile.